Risarcimento danni per vacanza rovinata - posso portarli in tribunale?

Sono Nicola Di Trani, ho 32 anni e vivo a Palese, in provincia di Bari. Vorrei raccontare la mia esperienza e chiedervi delle possibili soluzioni.

Per il mio anniversario di un anno di matrimonio, avevo organizzato una vacanza a Sharm El Sheikh, ad insaputa della mia compagna.

Siamo partiti il 15 Gennaio.

Arrivati a destinazione, ci siamo sistemati in albergo, un 5 stelle lusso situato proprio sulla baia.

Abbiamo cenato nel ristorante dell'hotel, come compreso nel pacchetto All inclusive.

E proprio dopo aver mangiato, purtroppo, sono sorti i problemi.

La mattina seguente, sia io che mia moglie, abbiamo lamentato forti dolori di stomaco, con una dissenteria che è durata per tutto il soggiorno.

Non abbiamo potuto fare nulla, segregati in albergo e costretti a letto da una febbre altissima.

Praticamente, la vacanza è stata completamente rovinata.

La stessa storia è successa ad altre coppie e famiglie presenti nel villaggio turistico.

Ora vorrei sapere, posso citare in giudizio la compagnia che ha organizzato il viaggio e chiedere un risarcimento danni, anche morali?

Che possibilità ho di vincere in tribunale?

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su risarcimento danni per vacanza rovinata - posso portarli in tribunale?. Clicca qui.

Stai leggendo Risarcimento danni per vacanza rovinata - posso portarli in tribunale? Autore Marzia Ciunfrini Articolo pubblicato il giorno 1 marzo 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 14 gennaio 2017 Classificato nella categoria risarcimento per danni a persone e cose Inserito nella sezione giurisprudenza del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info