Risarcimento danni per sinistro con decesso » morte del reo e prescrizione - il fatto

La questione al centro della controversia in esame, vede la richiesta di risarcimento danni da parte degli eredi di una vittima di un incidente stradale, al conducente del veicolo responsabile del sinistro.

In seguito all'incidente fu instaurato un procedimento penale per omicidio colposo, dove gli eredi della vittima si costituirono parte civile.

L'imputato, però, morì durante il processo di appello e la Corte dichiarò estinto il giudizio.

La corte di merito aveva rigettato la domanda di risarcimento danni, ritenendo il diritto prescritto, in quanto gli eredi sarebbero stati tenuti ad interrompere la prescrizione in seguito al decesso dell'imputato.

In particolare, il giudice d'appello, aveva sostenuto che mentre fosse indubbio che la costituzione di parte civile nel processo penale fosse idonea a interrompere la prescrizione, tuttavia, lo stesso principio non fosse operante nell'ipotesi in cui il reato si estingua per morte del reo.

Ma i familiari della vittima del sinistro, non ci stanno e ricorrono in Cassazione.

Qui, gli eredi, lamentano che la Corte di Appello non ha tenuto presente che la costituzione di parte civile ha il potere di produrre l'interruzione della prescrizione.

Così, la Suprema Corte, accoglie il ricorso, osservando che nel caso avvenga morte dell'imputato, la prescrizione del diritto al risarcimento danni, ricominci a decorrere fin dalla data della morte del danneggiante, e non da quella del passaggio in giudicato della sentenza dichiarativa dell'improcedibilità dell'azione, anche nell'ipotesi in cui il danneggiato si sia ritualmente costituito parte civile nel processo penale.

Di conseguenza, ritiengono di estendere a tutte le cause di estinzione il regime interruttivo/sospensivo che il processo penale garantisce al danneggiato, anche in caso di morte del danneggiante.

17 aprile 2013 · Giuseppe Pennuto

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca