Il RIP (Registro Informatico dei Protesti) è un archivio pubblico consultabile da chiunque

Il RIP (Registro Informatico dei Protesti) è gestito dalle Camere di Commercio italiane ed ha dunque valenza nazionale.

Ma può essere consultato anche da una finanziaria francese. Ed è certo che io, in qualità di credit manager di una società francese, dovendo istruire un rapporto di solvibilità su un potenziale cliente di nazionalità italiana, andrei certamente a dare una sbirciatina al RIP.

10 ottobre 2012 · Genny Manfredi

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il rip (registro informatico dei protesti) è un archivio pubblico consultabile da chiunque.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.