rinegoziazione mutuo

Nel 2007, avendo chiuso l'attività in crisi, ho stipulato un mutuo di rientro con la banca, ipotecando gli stessi locali dell'attività. Nel frattempo alle rate del mutuo si sono accumulati gli impegni finanziari dovuti alle cartelle esattoriali che continuano ad arrivare, ancora a distanza di tre anni.

Così ho chiesto alla banca di modificare la durata del mutuo da dieci a quindici anni, in modo da rendere la rata più sostenibile. Dopo un anno non riesco a risolvere il problema in quando, essa , dopo aver tergiversato, pretende un nuovo contratto notarile (altre 500 euro di spesa), ulteriore perizia, chiusura della prima ipoteca e apertura di una nuova.

Nel frattempo, non avendo potuto con il reddito attuale di dipendente, risolvere i problemi con l'Agenzia delle Entrate, mi sono trovato sull'immobile una seconda ipoteca che ha complicato ancora di più le cose.Quali obblighi ha la banca nei miei confronti, e soprattutto cosa posso fare per uscire da questa situazione di stallo?

Con un'ipoteca targata "agenzia entrate" sull'immobile, la sua banca stessa vedrà che rinuncerà a rifare completamente atto ed ipoteca perché nel caso si troverebbe ad avere un ipoteca "di secondo grado" (il grado dell'ipoteca è dato solo dalla cronologia dell'iscrizione).

E nessun altro istituto bancario interviene certamernte "in secondo grado".

Quindi la sola speranza per uscirne è che la sua banca, spaventata a sua volta dall'ipoteca di secondo grado accetti una rinegoziazione dell'ammortamento senza toccare l'ipoteca (che comunque avendo durata ventennale garantisce a sufficienza).

Per quanto riguara gli obblighi che la banca ha nei suoi confronti, sono quelli che ha preso nella firma del contratto notarile di mutuo, non mi risulta ne abbia molti altri non trattandosi di un immobile prima casa (essendo i locali dell'attività). Però non essendo un'immobile abitativo e quindi un mutuo casa, ammetto che la mia cultura in materia è abbastanza limitata e potrei sbagliarmi più facilemtne che con un mutuo casa.

11 marzo 2011 · Simone di Saintjust

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.