Ricorso per cartella esattoriale originata da omesso o insufficiente pagamento del bollo auto - giudice competente

Con gli articoli 23, 24 e 25 del decreto legislativo 30 dicembre 1992 numero 504, furono trasferite alle Regioni i tributi per le tasse automobilistiche, sebbene la competenza a decidere le controversie rimaneva del giudice ordinario del tribunale, perché in tal senso si era espressa la Corte Costituzionale con ordinanza 152/1997.

Con l'articolo 12 della Finanziaria 2002, è stato sostituito l'articolo 2 del decreto legislativo 546/1992 e, la competenza per tutte le controversie in materia di imposte e tasse, ivi comprese quelle in materia di tasse automobilistiche, è stata attribuita alle Commissioni Tributarie provinciali.

In tal senso si è espressa anche la Corte di Cassazione a Sezioni Unite che ha affermato che le tasse automobilistiche hanno natura tributaria( Cass. SS. UU. numero 16289 e numero 11077 del 2007 ); dunque, alla luce dell'articolo 2 del decreto legislativo 31 dicembre 1992, numero 546, come sostituito dall'articolo 12, comma secondo, della legge 28 dicembre 2001, numero 448 ( ed integrato dall'articolo 3 bis del decreto legge 30 settembre 2005, numero 203, convertito con modificazioni dalla legge 2 dicembre 2005, numero 248 ) il relativo contenzioso è devoluto alla giurisdizione del giudice tributario.

28 agosto 2013 · Andrea Ricciardi

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su ricorso per cartella esattoriale originata da omesso o insufficiente pagamento del bollo auto - giudice competente.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.