L'emissione della sentenza nel ricorso alla Commissione tributaria provinciale

Dopo il procedimento, durante il ricorso in Commissione Tributaria Provinciale, avviene l'emissione della sentenza.

Il collegio giudicante, dopo la discussione in pubblica udienza o in camera di consiglio, delibera la decisione in segreto. Solitamente la cosa avviene subito, ma in certi casi la delibera può essere rinviata (di non oltre trenta giorni, in ogni caso).

La decisione della commissione, ovvero la sentenza, deve contenere:

  • indicazione della composizione del collegio, delle parti e dei loro difensori (se ci sono);
  • concisa esposizione dello svolgimento del processo;
  • richieste delle parti;
  • succinta esposizione dei motivi in fatto e diritto;
  • dispositivo;

Deve inoltre riportare la data della deliberazione e deve essere sottoscritta dal presidente e dall'estensore.

Viene resa pubblica mediante deposito del testo integrale in segreteria (entro 30 giorni), con la sottoscrizione del segretario. Il dispositivo della sentenza dev'essere comunicato alle parti entro 10 giorni dal deposito.

Ciascuna parte può richiedere alla segreteria copie autentiche della sentenza, che devono essere rilasciate entro cinque giorni dietro pagamento delle spese (bolli).

E' posto a carico di ciascuna parte interessata l'onere di provvedere alla notifica della sentenza alle altre parti, e di depositare, nei successivi 30 giorni, l'originale della notifica o copia autenticata in segreteria.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su l'emissione della sentenza nel ricorso alla commissione tributaria provinciale.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.