Ricorso alla commissione tributaria provinciale - il procedimento

Il ricorso va presentato alla Commissione competente entro 60 giorni dalla notifica dell'atto.  Se esso riguarda un "rifiuto espresso o tacito della restituzione di tributi, sanzioni pecuniarie ed interessi non dovuti" il termine decorre dal novantesimo giorno dalla presentazione della domanda di restituzione e scade al termine della prescrizione prevista per quel rimborso.

Il termine di presentazione è perentorio, pertanto se non viene rispettato l'atto non è più impugnabile.

Dev'essere presentato direttamente alla controparte (ufficio del ministero delle Finanze, ente locale, concessionario) utilizzando, alternativamente, queste modalità :

  • spedizione dell'originale in bollo tramite raccomandata A/R senza busta;
  • consegna diretta dell'originale in bollo presso l'ufficio finanziario (o ente locale o concessionario), con rilascio, da parte dell'impiegato addetto, di una ricevuta;
  • notifica tramite ufficiale giudiziario (secondo quanto previsto dal codice di procedura civile all'articolo 137 e seguenti), con consegna allo stesso di due originali in bollo.

Devono essere indicate:

  • la commissione tributaria cui è diretto il ricorso (quella competente territorialmente, che deve risultare riportata sull'atto);
  • il nome del ricorrente e del suo legale rappresentante, della residenza o sede legale (o domicilio eventualmente eletto all'uopo), e il codice fiscale;
  • l'Ufficio del ministero delle Finanze o dell'ente locale o del concessionario della riscossione nei cui confronti è proposto il ricorso;
  • l'atto impugnato e l'oggetto della domanda;
  • i motivi;
  • la sottoscrizione -di tutte le copie- da parte del ricorrente e del suo eventuale difensore (nei casi in cui venga -volontariamente o obbligatoriamente- utilizzato).

Qualora le suddette indicazioni manchino o siano incerte (con eccezione del codice fiscale), il ricorso è inammissibile.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su ricorso alla commissione tributaria provinciale - il procedimento. Clicca qui.

Stai leggendo Ricorso alla commissione tributaria provinciale - il procedimento Autore Paolo Rastelli Articolo pubblicato il giorno 23 luglio 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 14 gennaio 2017 Classificato nella categoria informazioni generiche sul ricorso avverso la cartella esattoriale Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

1 5 6 7

cerca