Ricorso alla commissione tributaria provinciale - impugnazione della sentenza

Per le impugnazioni delle sentenze delle commissioni provinciali tributarie si applicano le norme del codice di procedura civile, articolo 323 e seguenti Il termine per fare opposizione è di 60 giorni dalla notifica della sentenza su istanza di parte e l'organo al quale ci deve rivolgere è la commissione tributaria regionale.

In alcuni casi particolari (essenzialmente i vizi di illegittimità ) si può ricorrere presso la corte di cassazione. In altri (dolo, pronuncia in base a prove false, ritrovamento di documenti decisivi prima non prodotti, etc.) si può impugnare la sentenza per revocazione.

Non ci soffermiamo più di tanto sulla materia. Volendo approfondire può essere consultata la normativa di riferimento (decreto legislativo546/92 e il codice di procedura civile).

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su ricorso alla commissione tributaria provinciale - impugnazione della sentenza. Clicca qui.

Stai leggendo Ricorso alla commissione tributaria provinciale - impugnazione della sentenza Autore Paolo Rastelli Articolo pubblicato il giorno 23 luglio 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 14 gennaio 2017 Classificato nella categoria informazioni generiche sul ricorso avverso la cartella esattoriale . Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento Numero di commenti e domande: 8

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

1 5 6 7

Contenuti suggeriti da Google

Altre info