Notifica della cartella esattoriale e relata in bianco

Chi ha avuto modo di vedersi notificata una cartella esattoriale, ha potuto verificare di persona come nella cartella esista, solitamente nella prima pagina, un apposito spazio da compilare, nel quale l'agente notificatore dovrebbe riportare il dettaglio delle operazioni di notifica (data, ora, persona cui il plico viene consegnato, ecc,).

Tale spazio viene lasciato in bianco quando Equitalia procede con la notifica postale diretta.

Alcune sentenze hanno stabilito che la relata in bianco e la mancanza di sottoscrizione del notificatore determinano la nullità della cartella per difetto insanabile di notifica.

Per la validità della notifica è dunque necessario che la relata di notifica sia correttamente compilata e sottoscritta dal notificatore e, pertanto, anche nel caso in cui si volesse ritenere che l'Agente della riscossione possa effettuare la notifica senza avvalersi di un soggetto abilitato, è comunque necessario la relata di notifica sia completamente compilata e sottoscritta.

In difetto di tali elementi l'atto è nullo per inesistenza della notifica che qualifica un vizio insanabile dell'atto impugnato.

I rilievi di cui sopra hanno importanti risvolti pratici. Innanzi tutto consentono di impugnare anche cartelle di pagamento per le quali siano scaduti i termini perentori di impugnazione; ciò in quanto la notifica della cartella affetta da vizi di notifica, come quelli sopra indicati, è giuridicamente inesistente.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su notifica della cartella esattoriale e relata in bianco.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • giacomo2 13 agosto 2012 at 22:26

    Il giorno 17 LUGLIO 2012 ho trovato nella buca postale la cartolina verde, che a causa della mia assenza e dei soggetti idonei non è stato possibile notificarmi un'atto e che lo stesso sarà depositato presso la casa comunale. Oggi 13 agosto mi è arrivata la raccomandata di avvenuto deposito portata dal postino dove all'interno era specificato che la Cartella era stata depositata e che l'agenzia di riscossione delegava il postino a darmi detta notizia, mi sono recato presso la Casa Comunale e la cartella esattoriale si rifà a delle contravvenzioni al C.d.S. non pagate.

    All'interno della Cartella vi è una relata di notifica mi sembra compilata con carta copiativa, ma è in pratica illeggibile la data è praticamente assente o non è rimasto nulla della trascrizione, ed inoltre viene evidenziata con una "x" la casella che indica che l'atto non è stato possibile notificarlo perchè rifiutato (ovviamente ciò è impossibile perchè come detto inizialmente causa la mia assenza ho trovato la cartolina verde nella buca postale), in pratica e stata ricopiata malissimo.....

    Ciò in virtù delle ultime pronunce da parte dei giudici di merito, può costituire un motivo per presentare un ricorso?

    Anche perchè secondo me ci sarebbero anche altri motivi, per esempio il mancato rispetto della notifica entro i 2 anni dall'iscrizione al ruolo

    1 2 3