Stipendi pubblici e pensioni - Resta l'obbligo di accredito in conto corrente per importi superiori ai mille euro [Commento 1]

  • Emmanuele 21 gennaio 2016 at 03:31

    Mi è arrivato oggi un ricorso per decreto ingiuntivo telematico da parte di Hoist (società di recupero crediti, che ha acquistato un credito di agos) di 14 mila euro circa.Sei mesi fa me ne era arrivato un altro da parte di banca intesa a cui non avevo fatto opposizione. Premesso il fatto che non ho ancora ricevuto pignoramenti cosa mi succederà sono un dipendente privato e ho già una cessione del quinto.

    • Ornella De Bellis 21 gennaio 2016 at 06:38

      Lei rischia il pignoramento massimo del 20% dello stipendio netto, nel caso in cui una delle due società di recupero crediti, oppure entrambe, dovessero scegliere la via giudiziaria per l'escussione coattiva del debito. Se il creditore procedente sarà uno solo, oppure saranno entrambi, ciò non muterà la misura dell'importo prelevabile dallo stipendio (un quinto) ma solo la durata in cui verrà effettuato il prelievo.

Torna all'articolo