Come avviene il recupero del credito scaduto per le forniture di energia elettrica e gas

Le procedure di recupero del credito scaduto sono sostanzialmente identiche per le forniture di energia elettrica e gas: all'invio di un sollecito (phone collection per importi medio-bassi o con raccomandata per importi superiori a 150 euro) segue l'inoltro della raccomandata di costituzione in mora con preavviso di sospensione della fornitura al cliente.

A fronte dell'inadempimento del cliente, viene avviata la sospensione della fornitura e subito dopo la risoluzione contrattuale che può determinare la rimozione del contatore.

Tempi e modi dell'azione di riscossione variano però a seconda dell'utente interessato: per gli utenti domiciliati, il primo sollecito è inviato, di solito, entro 3 giorni dalla registrazione del rid insoluto e comunque non prima di 10 giorni dalla data di scadenza della fattura; per gli utenti classificati come cattivi pagatori, invece, a circa 10 giorni dalla data di scadenza della fattura, c'è l'inoltro della raccomandata di messa in mora con preavviso di sospensione della fornitura. Per gli utenti classificati come buoni pagatori, infine, a circa 10 giorni dalla data di scadenza della fattura si procede con l'invio di una lettera di sollecito o con l'attivazione della phone collection e, solo decorso circa un mese senza soddisfazione del credito, c'è l'invio, automatico, della raccomandata di messa in mora con preavviso di sospensione della fornitura.

In ogni caso, se a seguito dell'invio della raccomandata di messa in mora con preavviso di sospensione l'utente non provvede al pagamento della fattura, l'operatore procede con la sospensione della fornitura. Se anche a seguito alla sospensione della fornitura l'utente non regolarizza la sua posizione debitoria, si procede alla risoluzione del contratto per morosità e alla cessazione della fornitura.

Per recuperare le morosità, i fornitori di energia elettrica e gas si avvalgono anche di società specializzate nel recupero crediti stragiudiziale, le quali intervengono contattando gli utenti attivi classificati come buoni pagatori con phone collection e lettere di sollecito; si occupano della gestione del recupero dei crediti di tutti i clienti cessati mediante phone collection, lettere di sollecito, nonché azioni stragiudiziali e giudiziali.

14 luglio 2016 · Patrizio Oliva

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

, , ,

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su come avviene il recupero del credito scaduto per le forniture di energia elettrica e gas. Clicca qui.

Stai leggendo Come avviene il recupero del credito scaduto per le forniture di energia elettrica e gas Autore Patrizio Oliva Articolo pubblicato il giorno 14 luglio 2016 Ultima modifica effettuata il giorno 14 luglio 2016 Classificato nella categoria attività di recupero crediti Inserito nella sezione recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


cerca