Il garante non è obbligato a ricevere l'agente di recupero crediti

In teoria, se il debitore non adempie, il garante deve soddisfare in qualche modo l'obbligazione assunta dal debitore principale.

Ma il garante non è obbligato a ricevere l'agente di recupero crediti. Se legge il post precedente di Adelina, capirà come deve comportarsi sua zia. Non deve consentire invadenze al funzionario di recupero crediti, a meno che sua zia non abbia deciso di pagare a fronte di un accordo a saldo e stralcio pari al 10% della cifra nominale a debito.

Per di più, se sua zia è nullatenente (non ha redditi dichiarati) può benissimo riferire all'agente di procurarsi un decreto ingiuntivo, sempre che siano in grado di ottenerlo e sempre che siano disposti a caricarsi anche delle spese legali oltre al debito non pagato.

6 novembre 2012 · Lilla De Angelis

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il garante non è obbligato a ricevere l'agente di recupero crediti. Clicca qui.

Stai leggendo Il garante non è obbligato a ricevere l'agente di recupero crediti Autore Lilla De Angelis Articolo pubblicato il giorno 6 novembre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info