Stalking degli esattori delle società di recupero crediti - come difendersi

Ecco dunque, assiomi e verità che dovete sempre conoscere:

  • Se la società di recupero crediti vi sta contattando da un numero anonimo, come spesso succede, è vostro diritto conoscere il numero da cui proviene la telefonata. Infatti, la legge impone alle società di recupero crediti di rendere sempre visibile il numero.
  • Inoltre, è sempre vostro diritto chiedere il nome dell'operatore della società di recupero crediti: questo perché, nell'ipotesi di abusi o di illeciti, possiate sapere sempre contro chi sporgere un'eventuale denuncia
  • Dovete conoscere il nome dell'agenzia che vi contatta. Capita che gli operatori tendono a far credere di essere dipendenti della società titolare del credito, mentre, essi dipendono da società terze, a cui è stata affidata l'attività di recupero crediti.
  • Potete (e dovete) rifiutare chiamate ad orari fuori dal comune e di frequenza superiore al dovuto. In difetto, avrete la possibilità di denunciare l'accaduto, presentando eventualmente una contestazione scritta.
  • Non bisogna assolutamente accettare telefonate in luoghi inadeguati come, per esempio, il posto di lavoro o l'abitazione di parenti. Anche in questo caso, potrete denunciare la condotta illecita alla stessa società di recupero. Inoltre, nel caso in cui la società di recupero crediti abbia chiesto di voi a vicini di casa o a parenti e ad essi sia stata data informazione circa le motivazioni di tale ricerca, avete la possibilità di presentare una denuncia per violazione della privacy e una richiesta di risarcimento del danno.
  • Avete il diritto a pretendere che l'operatore telefonico assuma un comportamento educato e rispettoso durante la telefonata. Pertanto, se usa espressioni violente, forti o maleducate o arrivi a minacciare l'uso di strumenti di forza che non sono invece consentiti dalla legge nel caso concreto, avete la possibilità di presentare un esposto alle competenti autorità.
  • Se bussa alla vostra porta un soggetto che si spaccia per esattore della società di recupero crediti, mai aprire la porta e mai spiegare le motivazioni del vostro silenzio. Non è un pubblico ufficiale
  • Se la società di recupero è riuscita ad ottenere un vostro indirizzo o un numero telefonico che non avete mai fornito al soggetto creditore (la banca, la finanziaria, Sky, ecc.), avete diritto a sapere come tali dati sono stati ottenuti e chi è il soggetto che li tratta e che li ha ceduti.
  • Se avete pagato il vostro debito e ciò nonostante continuate ad essere ricercati dalla società di recupero crediti, avete il diritto a chiedere la cancellazione dei vostri dati dalle banche dati.
  • Se la società di recupero crediti ha tentato di rintracciarvi a casa e ha lasciato un avviso affisso sulla porta, avete il diritto di recriminare e di contestare tale condotta perché posta in violazione della privacy.

31 luglio 2013 · Andrea Ricciardi

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su stalking degli esattori delle società di recupero crediti - come difendersi. Clicca qui.

Stai leggendo Stalking degli esattori delle società di recupero crediti - come difendersi Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 31 luglio 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria privacy e dignità debitore Inserito nella sezione tutela dei beni del debitore del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

cerca