Recupero crediti e accordo stragiudiziale a saldo a stralcio

Dopo aver preso la difficile decisione di sospendere le rate di 3 finanziarie diverse per poter "VIVERE" , ed essendo consapevole che il tam tam di pressing di queste non sarebbe stato facile da sopportare, ora gli incaricati del Recupero crediti dopo un ragionevole confronto personale sulle motivazioni e sulla impossibilità di procedere anche ad un saldo e stralcio, o altro accordo transizionale (come allungamento del debito con riduzione e allungamento della rata) hanno richiesto una dichiarazione scritta dei motivi e l'invio ai loro uffici tramite fax a breve.

La domanda è questa:

è una richiesta legittima o serve solo a loro per dimostrare di avere compiuto il loro contatto (come i timbri sulla scheda visita cliente dei venditori) o può diventare una ulteriore vantaggio a loro favore nel proseguio delle previste azioni legali.

Preciso che non davvero nulla da nascondere e nulla di proprietà solo che per quanto abbattuta dall'insieme non sono disposta ad obbedire passivamente a questi signori.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su recupero crediti e accordo stragiudiziale a saldo a stralcio. Clicca qui.

Stai leggendo Recupero crediti e accordo stragiudiziale a saldo a stralcio Autore Lilla De Angelis Articolo pubblicato il giorno 2 novembre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

cerca