Recupero crediti - procedure giudiziali [Commento 1]

  • giovanni 27 aprile 2009 at 16:17

    salve, ho un problema penso oramai irrisolvibile ma almeno vorrei sapere se posso fare ricorso, a gennaio 2009 mi è arrivato un decreto ingiuntivo per un debito per una carta di credito, circa 4000 euro, da allora non mi è arrivato più nulla e questo mese ho scoperto direttametne in busta paga che hanno pignorato il mio stipendio già gravato dalla cessione del V e da altro, è mancato poco che andavo in negativo, è possibile che ciò avvenga senza che io ne sappia nulla?
    GRAZIE

    • weblog admin 27 aprile 2009 at 16:27

      Il decreto ingiuntivo dà la facoltà al creditore di procedere esecutivamente tramite pignoramento.

      Sul fatto che si siano rivalsi sullo stipendio nella misura eccedente il quinto, è dovuto probabilmente al fatto che non hai opposto alcuna resistenza legale. Li hai lasciati praticamente fare.

      Non mi dire che non hai ricevuto alcuna notifica della procedura giudiziale intentata contro di te...

      In ogni caso per sapere se puoi porre rimedio alla situazione cercando di limitare i danni, ti consiglio di rivolgerti al consulente legale del blog in questo forum.

    • giovanni 27 aprile 2009 at 17:02

      oltre al decreto ingiuntivo non ho ricevuto più nulla e hanno ridotto alla fame me e la mia famiglia per uno schifo di carta di credito, avevo capito che avrei dovuto ricevere l'atto di precetto e altro e stavo cercando i soldi per rimediare, neppure la mia società mi ha avvisato di nulla, l'ho letto dalla busta paga, stasera non so se avrò il coraggio di comunicarlo a mia moglie, siamo anche in affito e abbiamo figli piccoli e penso che a breve saremo sotto ad un ponte, scusatemi, mi sto solo sfogando, non sono mai stato pignorato o altro.

    • Alessandro 1 luglio 2009 at 17:09

      Caro Giovanni mi dispiace per i tuoi bambini e per tua moglie ma purtroppo non puoi fare la vittima, il creditore ha usato i mezzi legali per pignorarti lo stipendio e su questo non ci piove, il tuo datore di lavoro sapeva già da tempo del pignoramento e non ti ha avvisato e comunque non si può opporre alla decisione del giudice, di avvisi ne hai ricevuti parecchi, ma non li hai ascoltati, adesso l'unica cosa è di andare dal giudice (con un legale di fiducia ) e fare opposizione al giudice per il dilazionamento del credito in base al tuo reddito.
      Ciao da Alessandro.

1 2 3

Torna all'articolo