\n\n

Volevo chiedere, siccome mia moglie (siamo in separazione dei beni) è proprietaria di una fiat 16 del 2007, possono procedere al sequestro?

  • bernardo 18 novembre 2015 at 12:17

    Volevo chiedere, siccome mia moglie (siamo in separazione dei beni) è proprietaria di una Fiat 16 del 2007, possono procedere al sequestro?
    E dopo quanto tempo la finanziaria può muoversi dato che ad oggi sono in pari?

    • Ludmilla Karadzic 18 novembre 2015 at 12:33

      Le automobili, usate e non di pregio, di proprietà del debitore non vengono quasi mai pignorate ed espropriate dal creditore perché egli dovrebbe sostenere le spese di custodia e quelle per la vendita all'asta a fronte di un esito della procedura che non gli garantisce nemmeno il recupero di quanto anticipato.

      In ogni caso, se l'acquisto della vettura è stato effettuato in regime di separazione, il creditore non può aggredire il bene di proprietà del coniuge non debitore.

      Proprio per evitare un contenzioso legale che comporta comunque dei costi e che non garantisce mai il rimborso del debito se non in tempi lunghi (anche attraverso il pignoramento della pensione) il creditore più accorto esperisce sempre un tentativo di recupero stragiudiziale, magari accompagnandolo a proposte di soluzioni transattive a saldo stralcio.

      Per questo i tempi in cui egli potrà promuovere un'eventuale azione esecutiva, nei confronti del debitore inadempiente, non sono in alcun modo prevedibili.

1 2

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Torna all'articolo