Recupero crediti – inesigibilità del credito [Commento 2]

  • Mauro 14 settembre 2009 at 01:01

    l'Inps attent(o?)a la sopravvivenza di una famiglia di 3 persone (71, 62 e 37 con meno di 9.000 euro di reddito senza casa...negata anche la card?)? Il 17/07/09 con un A/R mi comunica : "...per il
    periodo 25/11/1997 al 31/08/2000...Sono state riscosse rate di prestazione in qualità d'invalido civile (75%) in data successiva alla revoca per perdita del diritto. Si precisa che è stato già recuperato al 31/07/09 euro 600,00 (meglio tardi che mai, per comunicarlo... dopo 4 presenze in sede e telefonate alla direzione centrale?). L'importo riscosso in più ammonta a euro 7.178,18...il dir....". Si badi, ci sono altri precedenti gravi, di cui: Inps, 17 luglio 2003 .. "a seguito...del 730 (redditi 2002) inviato dal Caf ... risultano a suo carico conguagli che assorbono l'intero importo netto del suo trattamento...per 3 mesi..."!!! Succede che per pagare a un avv. l'importo così come liquidato dal tribunale (costo non detraibile, e si trattava di una causa dell'83 relativa all'attività: P.Iva!!) corrispondente ad un anno di pensione, mi son fatto assumere per 6 mesi; dovevo dire alla ditta, un amico, che ero invalido al 75% e quindi...?? Questo non è un paese civile! Solo un "Sacco...ni" di
    proclami, e Tremonti con la solita raccolta di briciole (persino un'ipoteca per somme NON DOVUTE!!...da Inps-Inail nel 2003, e dopo 30 mesi da una mia diffida anche alla Sem) e mio figlio di 37 anni che risulta (lo è stato ed è) inoccupato...uno sconosciuto, un alieno per il welfare-state...persino della "cittadinanza solidale"/reddito di prima istanza o d'inserimento... Sacconi e & blaterano a più non posso: "nessuno sarà lasciato solo" o "a casa"... ma per chi non ce l'ha?, che non gode nemmeno dello status di precario e non ha mai assaporato un sussidio di disoccupazione o di Cig?—- L'integrazione al milione per mio padre del 2001...il 2002 era già prescritta! Mentre la Camera di Commercio dopo 2 anni non mi rimborsava somme indebitamente percepite: erano prescritte!? l'Agenzia dell'Entrate non mi rimborsi l'Iva versata nel 93 su di una fattura non riscossa... al "mio" avv., grazie a un giudice di(as)stratto, invece ho pagato l'aria fritta senza fa(ri)ttura e neanche la parcella... seppur dimezzata dal altro giudice e altro avv., che nemmeno è riuscito a ottenerle. Ma anche quando i rimborsi sono stati erogati, dopo 5 anni; ci si perdeva sopra un 20-30%!! Da questo momento non rispondo più delle mie azioni, non ci sono più margini!! Con 550 euro pago l'affitto e si e no le bollette" Il "credito" Inps non si prescrive e mi costringe a "vivere" (visto che non conviene suicidarsi se il "debito" passa alla vedova: ma è vero?)con un terzo del reddito pro capite? Io intendo denunciarli (anche perché l'ultima volta l'addetto all'ufficio invalidi mi ha messo alla porta con il supporta della guardia giurata e minacciando di chiamare i carabinieri) in base all'art 2050, o per danno temuto o se è il caso di un provvedimento col 700;se il tutto è di competenza del giudice di pace? A voi, se non chiedo troppo, l'ardua "sentenza". Grazie. Cordiali saluti Mauro

1 2 3 4 5

Torna all'articolo