Recupero crediti per finanziamento acquisto auto non pagato

Ho restituito l'auto perchè non potevo pagare le rate del finanziamento ed oggi i chiedono una cifra a saldo esorbitante

Ho acquistato una macchina nel 2006, con un finanziamento di 23 mila euro più interessi: dopo 2 anni ho pagato 12 mila euro e non ho potuto più sostenere le rate mensili. Il recupero crediti non mi ha concesso alcun piano aggevolato in base alle mie tasche. In quel [ ... leggi tutto » ]

Una trattativa con gli addetti al recupero crediti condotta male e conclusa peggio

Il suo caso è particolarmente emblematico, in quanto mostra i danni che possono sopravvenire in caso di una trattativa mal fatta con gli addetti al recupero crediti (e per addetti si intendono sia quelli delle società di recupero che quelli interni all'azienda creditrice, anche gli avvocati). Ecco perchè bisogna [ ... leggi tutto » ]

La lettera di cessione del credito

Con la formula “pro solvendo” viene dato mandato alla società di recupero crediti di operare per conto della cedente con provvigioni sul recuperato. In caso di cessione con opzione “pro soluto”, invece, la società di recupero crediti cessionaria subentra in ogni diritto al creditore originario in relazione al credito [ ... leggi tutto » ]

Liberatoria a garanzia di future pretese

In base a tale documento il creditore dichiara di ritenersi pienamente soddisfatto dal rimborso concordato a saldo e stralcio dell'importo originario (indicare sempre gli estremi identificativi del finanziamento oggetto di accordo transattivo nonché le modalità con cui avviene il pagamento) comprensivo di interessi legali e di mora conseguenti al [ ... leggi tutto » ]

Quietanza liberatoria per la centrale Rischi di Intermediazione Finanziaria (CRIF)

Abbiamo, ora, un'attestazione di pagamento per un debito con sofferenze e morosità, sanato solo parzialmente. Se noi inviassimo questo documento per ottenere la cancellazione della segnalazione che ci riguarda dalla Centrale Rischi di Intermediazione Finanziaria (CRIF) tale cancellazione verrebbe effettuata solo dopo tre anni a partire dalla data del [ ... leggi tutto » ]

L’estratto conto cronologico

Parlando in termini strettamente giuridici gli interessi sono una particolare obbligazione accessoria di tipo pecuniario che si aggiunge ad una obbligazione detta invece principale. Quando una società o un istituto di credito erogano un finanziamento, la somma che deve essere restituita al termine del periodo concordato è l’obbligazione pecuniaria [ ... leggi tutto » ]

La "messa in mora del creditore" - Le comunicazioni da inviare con raccomandata AR

I diritti a cui abbiamo fatto riferimento nei paragrafi precedenti, tuttavia, non vanno reclamati per telefono. Il debitore deve inviare quanto prima una comunicazione con raccomandata AR alla società di recupero crediti che cerca di estorcere importi non dovuti, o dovuti ma senza dare prova al debitore delle garanzie [ ... leggi tutto » ]

Il concordato

L’importo da corrispondere a fronte di una transazione che chiude il contenzioso con il creditore, è sempre frutto di valutazioni, di convenienza ed opportunità strettamente personali. Appena qualche mese fa sulle pagine di Repubblica, Eugenio Scalfari scriveva a proposito dei concordati: “Si parla di concordato quando un creditore si [ ... leggi tutto » ]

Se non si raggiunge un accordo?

Il creditore deve notificare al debitore la richiesta di decreto ingiuntivo. Il decreto ingiuntivo è un provvedimento con il quale un giudice ordina a un soggetto di adempiere agli obblighi assunti (per esempio pagare) dettando un termine trascorso il quale possono scattare azioni esecutive come l'iscrizione di ipoteca, il [ ... leggi tutto » ]

Conclusioni

Nel suo caso, Robert, poichè è quasi certa l'impossibilità di un accordo, la società di recupero crediti tenterà, con il decreto ingiuntivo e il conseguente precetto, di pignorarle un quinto del suo stipendio. Bisognerà evitare che questo pignoramento vada a coprire l'importo richiesto in modo unilaterale dal creditore. Significherebbe [ ... leggi tutto » ]

In pratica, cosa vuol dire tutto questo?

a) che lei intanto deve seguire le procedure qui indicate per raccogliere tutta la documentazione possibile che servirà in sede giudiziaria; o almeno le prove (comunicazioni con ricevute AR) che lei ha richiesto la documentazione necessaria a poter pagare in sicurezza, ma che la società di recupero non l'ha [ ... leggi tutto » ]