Conclusioni

Nel suo caso, Robert, poichè è quasi certa l'impossibilità di un accordo, la società di recupero crediti tenterà, con il decreto ingiuntivo e il conseguente precetto, di pignorarle un quinto del suo stipendio.

Bisognerà evitare che questo pignoramento vada a coprire l'importo richiesto in modo unilaterale dal creditore. Significherebbe essere costretti a pagare vita natural durante. E, dunque, sarà necessario contestare la formazione dell'estratto conto cronologico, il calcolo degli interessi di mora e la quantificazione delle spese di esazione.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.