L'insana abitudine di esigere crediti inesistenti da parte delle società fornitrici di servizi

Li lasci perdere: non è la prima volta e non sarà l'ultima che vengono ceduti crediti inesistenti e pretesi i rimborsi.

Il mondo del recupero crediti trabocca di improvvisazione, dilettantismo, prepotenza e stupidità. Come quella di chi pretende un pagamento senza esibire la documentazione attestante la pretesa. Al mio paese, questa si definisce estorsione.

Semmai le arrivasse (cosa di cui dubito) una richiesta scritta di pagamento per raccomandata AR le suggerisco di ribattere esigendo di prendere visione delle fatture insolute. Con raccomandata AR, naturalmente.

Si starà domandando perché doverci rimettere i soldi della raccomandata. Un po' di pazienza: è l'obolo che siamo chiamati a pagare per tutelarci dalla prepotenza di alcuni.

17 ottobre 2012 · Genny Manfredi

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su l'insana abitudine di esigere crediti inesistenti da parte delle società fornitrici di servizi. Clicca qui.

Stai leggendo L'insana abitudine di esigere crediti inesistenti da parte delle società fornitrici di servizi Autore Genny Manfredi Articolo pubblicato il giorno 17 ottobre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - domande e risposte Numero di commenti e domande: 6

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

1 2 3

Contenuti suggeriti da Google

Altre info