Recupero crediti Fastweb per un presunto debito relativo a fatture non pagate

L'altro giorno mi ha contattato il recupero crediti per dirmi che a mio debito c'erano due fatture di Fastweb per un importo totale di 300 euro.

Il servizio fastweb l'ho dismesso due anni fa. In più quando fu dismesso completamente mi arrivò a casa una fattura con scritto che dovevo avere 69 euro e nella voce pagare 0 euro. In più stasera ho ricontatto il recupero crediti per chiedere se mi poteva far avere la documentazione che attestava il mio mancato pagamento per vedere se effettivamente avevo un debito nei loro confronti, ma il maleducatissimo signore che mi ha risposto mi ha detto semplicemente che prima dovevo pagare e poi mi mandava le fatture è possibile una cosa del genere?

Poi a distanza di due anni mi possono chiedere dei soldi indietro anche se l'ultima fattura che mi è stata inviata mostra che devo avere dei soldi e non darli ? spero di esser stato chiaro .

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su recupero crediti fastweb per un presunto debito relativo a fatture non pagate.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • Marco.a86 10 maggio 2013 at 23:23

    Ok Risponderò per spiegare per l'ennesima volta a queste tizzi che l'importo non mi è dovuto e che la devono smettere di importunarmi. Ma a chi dovrei denunciare in questo caso fastweb o la società di recupero crediti? Io il modem non l'ho mai ritirato ne mandato indietro se poi loro l'hanno spedito ad un indirizzo sbagliato non è colpa mia. Quindi a loro la somma non dovrebbe essere dovuta. Io già lo so che inventeranno la storia dell'avvenuta registrazione telefonica e quindi che fosse da quel momento un contratto a tutti gli effetti valido. Mi scusi l'insistenza so che il caso andrebbe studiato affondo ma non mi ha dato una risposta certa e decisa. Sono nella ragione o nel torto?
    Speriamo domani mi chiamino. Grazie.

    • Ornella De Bellis 11 maggio 2013 at 03:01

      La risposta certa e decisa nessuno gliela potrà mai dare. A volte si ha torto marcio e si vincono le cause. Altre volte si soccombe pur avendo ragione. Il diritto non è matematica e la giustizia è merce rara in questa vita terrena.

      D'altra parte, per valutare una questione occorrono le carte, quelle che possono produrre entrambe le parti in lite.

      Posso solo suggerirle, per ora, di attendere, se mai ci sarà, una comunicazione scritta del presunto creditore, notificata con raccomandata AR. Poi se ne parlerà. Adesso, qualsiasi valutazione è fuori luogo.

    1 2 3