Riapertura del fallimento

Il fallimento può essere riaperto quando i creditori non sono stati integralmente soddisfatti oppure quando il fallimento si è chiuso per mancanza di attivo.

In tali casi il Tribunale può dichiarare la riapertura a condizione che:

  • nel patrimonio del fallito vi sia un attivo che faccia apparire utile la riapertura;
  • quando il fallito offra garanzia di pagare almeno il 10% ai creditori vecchi e nuovi;
  • non siano passati 5 anni dalla chiusura del fallimento.

Per fare una domanda sull'insinuazione al passivo nel recupero crediti, sulle procedure giudiziali ed extragiudiziali di recupero crediti, sul recupero crediti in generale e su tutti gli argomenti correlati clicca qui.

5 luglio 2013 · Paolo Rastelli

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca