Recupero crediti – non sono leciti comportamenti lesivi della dignità del debitore [Commento 2]

  • giangigi 21 febbraio 2013 at 15:57

    Salve a tutti,
    non avendo capito come si interviene sul forum pongo il mio quesito in questa pagina, sperando di trovare conforto.
    Vengo subito al dunque, come per la maggior parte di noi, sto perdendo il lavoro e già da qualche mese mi è stato ridotto lo stipendio e non sono più in grado di far fronte ai miei debiti con due finanziarie. Oggi ho comunicato il fatto a una delle due che in risposta mi ha inviato un sms con questo contenuto: "Preso atto del mancato riscontro ai nostri solleciti bonari, le comunichiamodi aver predisposto la visita di un funzionario esattoriale presso il suo domicilio o in alternativa presso il posto di lavoro. Si renda reperibile onde evitare l'ulteriore aggravio di spese a suo carico. Ufficio..."
    Dagli articoli che ho letto mi pare di capire che potrei già appellarmi alle disposizioni del Garante della privacy, in quanto sembrerebbe che la procedura minacciata dalla società non sia esattamente in linea con queste ultime.
    Pensate che potrei cominciare a tutelarmi inviando una lettera alla società, citando il richiamo del Garante, ed invitandola ad attenersi allo stesso?
    Vi ringrazio anticipatamente anche per le indicazioni su come intervenire direttamente nel forum.

    • Ornella De Bellis 21 febbraio 2013 at 18:02

      Mi sembra di capire che lei abbia ricevuto un sms dall suo datore di lavoro, che minaccia di inviarle visita fiscale, causa assenza per malattia, e le chiede di rispettare la reperibilità di legge.

      Se, invece, è stata la finanziaria a scriverle Preso atto del mancato riscontro ai nostri solleciti bonari, le comunichiamo di aver predisposto la visita di un funzionario esattoriale presso il suo domicilio o in alternativa presso il posto di lavoro. Si renda reperibile onde evitare l'ulteriore aggravio di spese a suo carico. allora è proprio vero che non si finisce mai di imparare. Dalle formule giuridiche prese a prestito per intimorire i debitori con messaggi ingannevoli, adesso sono passati a scimmiottare le ASL.

      Inutile aggiungere che lei non è obbligato a ricevere funzionari esattoriali. E se dovessero farle lo scherzo "cinese" di inviare qualcuno sul luogo di lavoro, può immediatamente presentare esposti per violazione della privacy e molestie rispettivamente al Garante della privacy ed all'Autorità Giudiziaria.

1 2 3 4

Torna all'articolo