Recupero crediti – non sono leciti comportamenti lesivi della dignità del debitore [Commento 1]

  • ferdinando gattuccio 26 novembre 2009 at 11:38

    Stalking e recupero crediti

    Esattamente quattro anni fa, con provvedimento del 30 novembre 2005, il Garante per la protezione dei dati personali interveniva su alcune discutibili abitudini delle agenzie di recupero crediti, imponendo un piccolo codice comportamentale mirato alla tutela della dignità del presunto debitore.

    Ma se è vero che oggi le attività di recupero si concentrano sul solo debitore (non essendo dunque più consentita la pubblica gogna con tecniche subdole, mirate a far conoscere la morosità a colleghi, vicini e familiari), gli operatori osservano però quotidianamente una sempre maggiore aggressività (nel caso di chi scrive, sulla base dei racconti dei propri clienti): il presunto debitore viene assillato - soprattutto negli orari del riposo e più volte al giorno - a mezzo telefonate ed sms dal contenuto molto duro, quando non riceve addirittura continue visite di agenti (pur in forma ormai riservata, per fortuna) a casa o sul posto di lavoro.

    Ritengo che detti comportamenti - ovviamente non riferibili a tutte le società che operano nel settore - non siano compatibili con la recente disciplina del c.d. stalking, che sanziona le molestie assillanti. Sarebbe opportuno un nuovo intervento regolatore. cav. avv. Ferdinando Gattuccio

    • Anonimo 25 luglio 2010 at 19:13

      a me telefonano a tutte le ore anche dopo le 21 e pure di sabato e domenica, se non rispondo continuano imperterriti ad intervalli di un'ora o meno, anche se rispondo e dico che al momento non posso pagare, continuano tali e quali. Oggi alle 16.35 l'ultima (sempre con numero non disponibile naturalmente), registrata dall'operatore con mio consenso, ho subito detto che stavo proprio in quel momento scrivendo una lettera di intimazione (cosa vera), ho voluto nome e cognome del tizio, mi ha dato solo il nome ma si è rifiutato di darmi il cognome (bè tanto l'ha registrata), ha detto che il recupero crediti può telefonare a qualsiasi ora e in qualsiasi giorno, in pratica a sentir loro sembra che ne abbiano diritto dato che sono in arretrato e loro devono recuperare... premetto che ho solo il cellulare e solo quel numero e me lo devo pur portare appresso quando esco. Non so se rientri nel stalking ma sicuramente facendo così mi rendono impossibile starmene tranquillo almeno di sabato e domenica, quando magari sto con amici.
      Spesso sono costretto a mettere a zero la suoneria e a volte perdo altre chiamate. Di cambiare numero non ci penso proprio. Ho o no il diritto a non essere tempestato di chiamate? Per di più anonime (potrebbe essere chiunque, anche se si sa ormai). Ultima cosa, nonostante il perfetto italiano, ha detto che chiamava dall'ufficio di Dublino... sarà mica che da là possono violare la privacy di quì?
      E tutto questo per una carta revolving.
      Posto la lettera che ho intenzione di trasmettere alla finanziaria:
      "
      ****** 25 - 07 - 2010 - ore 16.35

      Spett.le Bar*****, in data e oario indicato, ricevo l'ennesima telefonata domenicale da uno dei vostri
      incaricati al recupero crediti (un certo sig. A*****, il cognome si è rifiutato di fornirmelo),
      telefonata registrata dal vostro operatore con mio consenso, che alla mia lamentela sul
      fatto che oggi è domenica, dice che il recupero crediti può chiamare in qualsiasi giorno
      anche di sabato e domenica e anche a tarda sera.
      So bene la mia posizione debitoria nei vs. confronti ma questo non giustifica l'utilizzo
      spropositato che state facendo o permettendo, del mio contatto telefonico, che come
      ben sapete è l'unico numero in mio possesso, chiamando più e più volte al giorno.
      Con la presente quindi vi intimo a non continuare, tramite vostri incaricati, uffici recupero
      crediti o chiunque per vostro conto e/o su vostre disposizioni, a tempestarmi di telefonate,
      a tutte le ore, sabato e domenica compresi al numero 392 *******.

      Sono esasperato dall'accanimento con il quale mi si telefona, ripeto, a tutte le ore, ripeto
      di sabato e anche di domenica, senza nessun rispetto per la mia libertà personale.

      Richiamando il provvedimento prodotto ai sensi dell'art. 154, comma 1, lett. c, da parte
      del Garante della Privacy del 30.11.05 "Liceità, correttezza e pertinenza nell'attività di
      recupero crediti", ed in riferimento al medesimo, intimo voi e chi per voi a non contattarmi
      più, nè a voce nè con sms, al numero di cellulare 392 ******* (ripeto unico numero attivo
      in mio possesso), in quanto l'attività di recupero crediti telefonico si svolge attraverso
      modalità invasive ed insistenti, tali da incidere in maniera significativa sulla qualità della
      mia vita privata.

      Detto questo, fermo restando che ho coscienza dell'obbligo nei miei confronti di
      adempiere la prestazione creditizia da voi fornitami, vi informo nuovamente
      che riprenderò regolari pagamenti appena la mia situazione economica me lo consentirà.

      In base al D.Lgs 196/2003 Codice in materia di protezione dei dati personali,
      vi autorizzo al contatto esclusivamente tramite servizio postale all'indirizzo:
      *************, già in vostro possesso e solo attraverso plichi chiusi indicanti esclusivamente
      le informazioni strettamente necessarie all'individuazione del mittente, oppure tramite
      PEC (posta elettronica certificata) al seguente indirizzo e-mail:
      *******@****.it del quale vi autorizzo il trattamento.

      Appurato che ora di contatti per le vostre comunicazioni ne avete a sufficienza, qualora
      dovessi ricevere ulteriori contatti telefonici come sopra, adirò tutte le vie consentitemi
      dalle norme e dalle leggi in vigore al fine di tutelare i miei diritti alla privacy
      e alla tranquillità familiare e personale.

      Saluti."

      Spero sia utile ad altri e se qualcuno ha migliorie da proporre saranno ben accette grazie.

    • cocco bill 25 luglio 2010 at 19:44

      Ciao Anonimo. Il tuo prezioso apporto di debitore esperto sarebbe ancor più efficace se erogato in questo forum.

      La registrazione al forum è da noi gradita, ma non è ovviamente necessaria per poter ottenere risposta.

      In ogni caso, grazie!

1 2 3 4

Torna all'articolo