Reclamo e mediazione tributaria per una cartella esattoriale

Attenzione » il contenuto dell'articolo è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento in fondo alla pagina.

Il reclamo e la mediazione tributaria per controversie riguardanti una cartella esattoriale » La guida

Come funzionano il reclamo e la mediazione obbligatoria per le controversie riguardanti una cartella esattoriale. In alcuni casi, e comunque esclusivamente per quanto riguarda le cartelle esattoriali per somme non superiori a 20.000 euro, per il ricorso, prima di ricorrere al giudice c’è l’obbligo di procedere al reclamo-mediazione obbligatoria. [ ... leggi tutto » ]

Il reclamo e la mediazione tributaria per tutti i tipi di atti del fisco

Reclamo e mediazione obbligatoria: la linea generale. Il reclamo e la mediazione riguardano esclusivamente le controversie di valore non superiore a 20.000 euro relative a tutti gli atti impugnabili emessi dall'Agenzia delle Entrate e notificati a partire dal 1° aprile 2012. [embed width="440"]http://www.youtube.com/watch?v=YMgC6kpy5kY[/embed] Il valore della controversia si determina [ ... leggi tutto » ]

Atti inclusi ed esclusi dal reclamo e la mediazione tributaria

La procedura di mediazione riguarda tutti gli atti emessi dalle Agenzie delle Entrate e, in particolare: avviso di accertamento; avviso di liquidazione; provvedimento che irroga sanzioni; iscrizione a ruolo; rimborso tributi e accessori, espresso o tacito; diniego o revoca di agevolazioni tributarie; rigetto di domande di definizione agevolata di [ ... leggi tutto » ]

I casi in cui è obbligatorio il reclamo e la mediazione per una controversia riguardante una cartella esattoriale

La cartella esattoriale è, come noto, uno strumento con il quale l'agente della riscossione riscuote tasse e tributi per conto dello Stato e degli enti locali. La cartella esattoriale, però, anche se relativa a tasse e tributi, non rientra in termini generali tra gli atti per i quali si [ ... leggi tutto » ]

L'agenzia delle entrate come legittimato passivo per quanto riguarda il reclamo e la mediazione tributaria riguardante una cartella esattoriale

Per quanto riguarda il reclamo e la mediazione tributaria, occorre precisare quanto segue, con particolare riferimento alle controversie relative agli atti emessi dall'Agente della riscossione, quale, ad esempio, la cartella esattoriale, che, come accennato, di norma non rientra tra gli atti per i quali è prevista la fase di [ ... leggi tutto » ]

La procedura per il reclamo e la mediazione tributaria per qualsiasi tipo di atto

Innanzitutto, il reclamo deve essere diretto all'ufficio che ha emesso l'atto (Direzione provinciale o alla Direzione regionale) e deve essere redatto dal contribuente intestatario dell'atto stesso, direttamente o tramite procuratore delegato. Se il valore della lite supera i 2.582,28 euro occorre obbligatoriamente delegare un avvocato difensore. La delega del [ ... leggi tutto » ]

La costituzione in giudizio dopo il fallimento del reclamo e della mediazione tributaria

Trascorsi novanta giorni, a cui non si applica la sospensione feriale dei termini, dal ricevimento dell’istanza da parte della Direzione regionale o provinciale o del Centro operativo, senza che sia stata conclusa la mediazione ovvero che sia intervenuto l’accoglimento, anche parziale, o il diniego dell’istanza, inizia a decorrere il [ ... leggi tutto » ]

La sospensione della riscossione durante la fase di reclamo e mediazione tributaria

Come accennato, la presentazione del reclamo non comporta la sospensione automatica dell'esecuzione dell'atto impugnato. Va detto, però che, anche nell'ambito del procedimento amministrativo, per sua natura funzionale al riesame ed eventuale rideterminazione della pretesa, il contribuente può chiedere la sospensione degli effetti dell'atto. Quando le eccezioni sollevate nell'istanza non [ ... leggi tutto » ]

Motivi di inammissibilità del reclamo e della mediazione tributaria

Quali sono i motivi di inammissibilità del reclamo e della mediazione tributaria. Gli unici motivi per cui l'istanza di mediazione e reclamo può essere rigettata dall'ufficio per inammissibilità sono: invio oltre i termini; carenza dei requisiti che impedisce di attribuire l'istanza al contribuente (per esempio mancanza di dati, mancanza [ ... leggi tutto » ]