Il reclamo e la mediazione dopo la riforma del processo tributario

Il reclamo e la mediazione dopo la riforma del processo tributario - il testo delle disposizioni in vigore da gennaio 2016

Per le controversie di valore non superiore a ventimila euro, il ricorso produce anche gli effetti di un reclamo e puo' contenere una proposta di mediazione con rideterminazione dell'ammontare della pretesa. Per valore della lite si intende l'importo del tributo al netto degli interessi e delle eventuali sanzioni irrogate [ ... leggi tutto » ]

Le modifiche apportate dal governo alla procedura di reclamo e di mediazione tributaria - Regime transitorio di applicazione

L’istituto del reclamo/mediazione, dopo la riforma operata dal governo in virtù della delega conferitagli dalla legge 23/2014 e vigente dal 1° gennaio 2016, continua a configurarsi, come uno strumento obbligatorio, che consente un esame preventivo della fondatezza dei motivi del ricorso e della legittimità della pretesa tributaria, nonché una [ ... leggi tutto » ]

Le modifiche apportate dal governo alla procedura di reclamo e di mediazione tributaria - Estensione dell’ambito di applicazione anche ad Equitalia ed ai concessionari locali

Nella normativa previggente al 1° gennaio 2016, il reclamo/mediazione trovava applicazione soltanto per le controversie tributarie di valore non superiore a ventimila euro relative ad atti emessi dell’Agenzia delle entrate. Adesso, l’istituto, pur restando circoscritto alle sole liti fino a ventimila euro di valore, è esteso a tutte le [ ... leggi tutto » ]

Il reclamo e la mediazione dopo la riforma del processo tributario - La procedura in dettaglio

Il dispositivo vigente, a partire dal 1° gennaio 2016 su reclamo e mediazione tributaria, stabilisce che per le controversie di valore non superiore a ventimila euro, il ricorso produce anche gli effetti di un reclamo e può contenere una proposta di mediazione con rideterminazione dell’ammontare della pretesa. Questo vuol [ ... leggi tutto » ]

Il reclamo e la mediazione dopo la riforma del processo tributario - il beneficio della riduzione delle sanzioni

Una novita' di rilievo introdotta dalla riforma del processo tributario attuata dal governo grazie alla legge delega 23/2014, riguarda la riduzione delle sanzioni dovute a seguito dell’intervenuto accordo di mediazione, nella misura del trentacinque per cento del minimo previsto dalla legge. La disciplina risulta più favorevole per il contribuente [ ... leggi tutto » ]