Recesso dalla fideiussione - illegittima la clausola che estende la garanzia alle obbligazioni future del debitore principale

Dopo il recesso dall'impegno fideiussorio, il residuo obbligo di garanzia è limitato, entro l'importo massimo della fideiussione a suo tempo convenuto, alle sole obbligazioni già esistenti, con esclusione di quelle non ancora sorte a tale data.

Pertanto, l'estensione della garanzia alle obbligazioni del debitore principale non ancora sorte al momento di efficacia del recesso del garante, seppure entro l'importo massimo della fideiussione a suo tempo convenuto, si pone in contrasto con la previsione del codice civile nella parte in cui dispone che la fideiussione non può eccedere ciò che è dovuto dal debitore, in quanto renderebbe nulli gli effetti del recesso.

Così ha stabilito l'Arbitro Bancario Finanziario nella decisione 4526/14.

8 dicembre 2014 · Loredana Pavolini

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su recesso dalla fideiussione - illegittima la clausola che estende la garanzia alle obbligazioni future del debitore principale. Clicca qui.

Stai leggendo Recesso dalla fideiussione - illegittima la clausola che estende la garanzia alle obbligazioni future del debitore principale Autore Loredana Pavolini Articolo pubblicato il giorno 8 dicembre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria garanzie e fideiussioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info