Le proposte dell'IVASS dopo la chiusura dell'indagine conoscitiva sulle rc auto gratuite dopo acquisto autovettura

Come chiarito nel paragrafo precedente, dopo le numerose segnalazioni, l'ivass ha aperto un indagine sulla pratica delle rc auto gratutite concesso dopo l'acquisto di una autovettura nuova: vediamo cosa ha proposto l'istituto.

Al termine dell'indagine e dopo averne discusso con le associazioni dei consumatori, l'IVASS ha quindi presentato alle imprese di assicurazione un paio di proposte di soluzione volte a eliminare gli effetti pregiudizievoli per gli assicurati:

  • per le polizze gratis ancora in corso, l'impresa che ha coperto il rischio nel periodo di gratuità dovrebbe rilasciare, alla scadenza, un attestato intestato al proprietario del veicolo che riporti la classe di merito di provenienza e gli eventuali sinistri provocati dall'assicurato negli ultimi cinque anni, compreso il periodo promozionale, garantendo dunque la continuità della storia assicurativa e le agevolazioni della legge Bersani.
  • per le polizze gratis già scadute, le imprese che hanno coperto il rischio nel periodo di gratuità dovrebbero contattare, per iscritto, tutti gli assicurati che hanno usufruito della polizza in omaggio e rilasciare il medesimo attestato di rischio per le polizze ancora in corso. Invece le imprese a cui l'assicurato si è rivolto al termine del periodo di copertura gratuita e che hanno assicurato con una tariffa Bonus-Malus, dovrebbero ricostruire la sua storia assicurativa e restituire gli eventuali maggiori premi pagati e non dovuti.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su le proposte dell'ivass dopo la chiusura dell'indagine conoscitiva sulle rc auto gratuite dopo acquisto autovettura.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.