La diatriba dell'rc auto gratuita dopo l'acquisto di una nuova autovettura

Ne avevamo parlato in un nostro precedente intervento: all'inizio può sembrare conveniente, ma l'offerta di una polizza Rc auto gratuita per i primi due anni dall'acquisto della macchina può celare, in realtà, pesanti controindicazioni ai danni dei consumatori.

Ventiquattro mesi senza tirare fuori il portafogli, ma poi? A quanto risulta da alcune testimonianze, il periodo gratuito può costare caro. C'è il rischio che in molti casi si perda l'agevolazione, prevista dalla legge Bersani, che permette di ‘usarè la classe di merito di un familiare con la stessa residenza.

Ipotesi confermata anche dall'Ania, l'Associazione nazionale delle imprese assicurative, la quale spiega che al termine della durata del contratto gratuito, in base a quanto previsto dalla legge Bersani, si potrebbe perdere la possibilità di ereditare la classe di merito di un convivente.

Ciò accade perché manca la storia assicurativa, e si rischia di dover ripartire dalla diciottesima classe perché la Rc auto è finita in un brogliaccio come tanti.

Così, un gran numero di cittadini si sono rivolti agli uffici dell'Ivass, che ha esaminato le caratteristiche e le modalità di presentazione ai consumatori di questo tipo di polizze Rc auto offerte in omaggio dai concessionari di auto per verificare le conseguenze che possono derivare al consumatore dall'offerta di polizze di tale tipologia e se il consumatore sia adeguatamente informato, al momento dell'acquisto del veicolo, sulla copertura assicurativa che gli viene offerta.

Il consiglio per i consumatori è comunque quello di leggere con attenzione le condizioni del contratto Rc auto che viene loro proposto.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la diatriba dell'rc auto gratuita dopo l'acquisto di una nuova autovettura.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.