Quando l'Italia dei debitori metterà in ginocchio Equitalia ...

Quello che stupisce, leggendo le agenzie di stampa in questi giorni, è il tono trionfalistico con cui l'agente della riscossione ha snocciolato i dati presenti nel comunicato "Il Fisco a rate supera quota 12 miliardi di euro".  Sembra quasi che il "traguardo raggiunto"  sia un'auto celebrazione di una società privata che a fine anno guarda con ammirazione il segno "+" sul proprio bilancio."

Il comunicato di Equitalia sulle rateizzazioni concesse

A oggi" si legge nelle righe del comunicato "Equitalia HA CONCESSO circa 882 mila dilazioni di pagamento per un importo che supera i 12,4 miliardi di euro", ho sottolineato la parola "ha concesso" perchè ciò che sembra sfuggire al colosso della riscossione è che, come riportato in chiosa allo stampato, Equitalia è una società interamente pubblica, partecipata (51% Agenzia delle Entrate, 49% Inps) ..

Intendiamoci la coniugazione tra Società e ha concesso è del tutto corretta, ma, questa è una personalissima considerazione, la sensazione come detto è che la tabellina aritmetica delle somme rateizzate delle regioni "virtuose" e quel totale in neretto in fondo, sanno di branding aziendale, un monito "alle partecipate" volto all'innalzamento della "produzione per l'anno successivo", roba da privati per intendersi. Ora, tralasciando un'analisi più fisolofica e passando ad una un po' più pratica, l'aumento progressivo delle rateizzazioni è il termometro di quella che è la situazione "debitoria" diffusa su tutto il territorio italiano.

La difficoltà economica non si misura con i parametri imposti da Equitalia

Nord, Centro e Sud alle prese con una difficoltà economica che non si misura con i parametri imposti dal concessionario per rientrare in una "situazione di temporanea difficoltà" ma da un'ossessiva rincorsa alle rate e al tamponamento delle azioni esecutive poste in essere dal concessionario.

E' indubbio che passi avanti importanti sono stati fatti, l'aumento delle dilazioni a 72 rate, l'abolizione della garanzia fidejussoria, la possibilità di dilazionare oramai qualsiasi tributo, sono tutte azioni che hanno "invogliato" il contribuente a rateizzare.

Il problema resta nonostante le rateizzazioni concesse

Ma il problema rimane: si rateizza per sfuggire alla "mano pesante" del concessionario, ad un fermo amministrativo, ad un ipoteca, al pignoramento del conto corrente... l'anticamera del fallimento. Si parla di equità fiscale, di "questione morale" per chi "omette" il versamento delle imposte, ma "siamo" sicuri che chi ha omesso il versamento, quei soldi se li è messi in tasca o spesi magari in qualche lussuoso appartamento? Storie, come quelle raccontate in questo forum, parlano di altre verità, di altri appartamenti, di disperazione... altro che yacht da 36 metri.

Dov'è la moratoria per le cartelle esattoriali?

Lo Stato ha fatto "la voce grossa" con le banche arrivando addirittura ad una moratoria di 12 mesi per i mutui (chissà se ha funzionato), ma dove è la moratoria per le rate di Equitalia?  Qualche nostro parlamentare ne ha parlato in comunicati, ma in Parlamento non v'è traccia.

C'è da chiedersi se mai sarebbe possibile questa moratoria... il gruppo inaugura sportelli a spron battuto, c'è da immaginarsi che anche le spese per dipendenti lievitino...  Come pagherebbero queste spese senza le nostre rate? Noi, e spero di interpretare il pensiero di qualche amico in questo forum, siamo alla ricerca di un fisco più giusto, realmente commisurato alla grandezza delle nostre tasche.

A rate compatibili con il nostro bilancio famigliare e societario, non vincolato al numero ma alla reale capacità monetaria, a metodi di riscossione degni di una Repubblica Democratica che tanto i nostri Senatori sbandierano davanti alla Costituzione.

Ed allora, se mai fossi stato nell'ufficio stampa di Equitalia, avrei suggerito il titolo: "Sempre più italiani in difficoltà: Aumentano le rischieste di dilazione" invece che "Il Fisco a rate supera quota 12 miliardi di euro Ecco la mappa regione per regione"!!!...

Caro Concessionario, il rischio, è che un giorno non si riuscirà a reggere più il peso di queste rateizzazioni, ed allora quando delle 882065 rateizzaioni ne resteranno in piedi solo poche e i giornali titoleranno "L'Italia dei debitori, mette in ginocchio Equitalia", allora si che si parlerà con un tono più Pubblico e Statale.

di Andrea per indebitati.it blog & forum

Per porre una domanda sulla rateizzazione delle cartelle esattoriali visita  questo forum.

Per ulteriori approfondimenti sulla rateizzazione delle cartelle esattoriali, consulta questa sezione.

21 agosto 2010 · Paolo Rastelli

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su quando l'italia dei debitori metterà in ginocchio equitalia ....

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.