Rateizzazione bollette luce e gas - quando è possibile

Il fornitore di energia (luce e gas) è tenuto ad informare il cliente finale della possibilità di rateizzazione, segnalandone la facoltà all'interno della bolletta.

L'obbligo di rateizzazione vale per i clienti per i quali la periodicità di fatturazione non è mensile, qualora la bolletta contenente i ricalcoli sia superiore al doppio dell'addebito più elevato fatturato nelle bollette emesse sulla base di consumi stimati.

Il fornitore di energia, inoltre, è obbligato a concedere la rateizzazione a tutti i clienti per i quali, a seguito di malfunzionamento del gruppo di misura per causa non imputabile al cliente, viene richiesto il pagamento di corrispettivi per consumi non registrati dal gruppo di misura.

Anche per i clienti con un gruppo di misura accessibile a cui, a causa di una o più mancate letture, sia richiesto il pagamento di importi ricalcolati sulla base di consumi effettivi, deve essere accordata la rateizzazione della bolletta.

Va tuttavia chiarito che il cliente dei servizi di fornitura di luce e gas può richiedere la rateizzazione solo per somme superiori a 50 euro ed entro i dieci (10) giorni successivi dal termine fissato per il pagamento della medesima bolletta.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su rateizzazione bollette luce e gas - quando è possibile.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.