Rateazione cartella esattoriale – il piano di rientro dal debito

Attenzione » il contenuto dell'articolo è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e potrebbe risultare obsoleto o non attuale. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento in fondo alla pagina, oppure qui.

Equitalia rende disponibile sul proprio sito, nella sezione CALCOLA LA RATA il simulatore per il calcolo del piano di rateazione personalizzato della cartella esattoriale. E’ cosi' possibile calcolare, dal proprio pc, il numero di rate che l’agente della riscossione puo' concedere per il pagamento della cartella esattoriale e l’importo di ciascuna rata.

Aggiornamento del 4 settembre 2009 – Nuove opportunità per i contribuenti che intendono rateizzare le cartelle di pagamento

Definite le regole per i debitori che gia' beneficiano di un provvedimento di rateazione e chiedono di rateizzare una nuova cartella esattoriale.

La direttiva emanata da Equitalia, stabilisce che ai fini  dell’accesso al beneficio e per il calcolo del numero delle rate deve essere considerato sia il nuovo debito, sia quello complessivo non ancora scaduto e relativo alla rateizzazione gia' in essere.

Condizione indispensabile per fruire della nuova rateazione e', naturalmente, essere in regola con il pagamento della precedente dilazione.

L’indicatore Isee, laddove necessario, andra' ripresentato solo se sono trascorsi dodici mesi dalla precedente certificazione, mentre la documentazione economico patrimoniale necessaria per il calcolo dell’indice di liquidita' e dell’indice Alfa dovra' essere riprodotta solo se piu' vecchia di sei mesi rispetto alla precedente.

La direttiva precisa, anche che la soglia di debito al di sopra della quale, per i citati indici di liquidita' ed Alfa, occorre la comunicazione dei professionisti indicati nella direttiva del 6 ottobre 2008, passa dagli attuali 15.000 euro a 25.000 euro.

Per porre una domanda sulla rateazione delle cartelle esattoriali, sulle cartelle esattoriali in genere  e sugli argomenti correlati clicca qui.


Offri il tuo contributo virtuale alla visibilità di indebitati.it

Stai leggendo Rateazione cartella esattoriale – il piano di rientro dal debito Autore Paolo Rastelli Articolo pubblicato il 3 giugno 2008 Classificato nelle categorie cartelle esattoriali - contenuti obsoleti, z contenuti obsoleti e/o rimossi Etichettato con tag Letture 705Numero di commenti e domande: 16

Se hai un account Google+ o Facebook e navighi con un browser aggiornato, puoi contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

Se vuoi restare informato sui contenuti del sito, iscriviti alla newsletter o al feed di indebitati.it

Per inserire un commento o una domanda devi prima autenticarti cliccando qui

Commenti e domande dei lettori

  • Devi essere registrato e connesso per poter inserire un commento o un quesito. Se non sei un utente registrato, puoi commentare gli articoli o inserire un quesito nel forum, anche con un account Facebook o Google+.

  • Antonio 26 novembre 2009 at 19:43

    Salve. Ho bisogno del vostro aiuto.
    Nel 2004 mi è stata notificata una cartella da parte di Equitalia per un importo di € 57.000,00. Chiesi la rateizzazione e mi fu concessa. Ho pagato tutto il piano di ammortamento. Ora sono andato all’Equitalia e mi sono fatto fare un estratto di ruolo. Sempre in riferimento a quella cartella risulta che come importo di sorte non gli devo nulla…ma ci sono circa 6000,00 in sospeso tra interessi di mora semestrali, mora enti previdenziali e compenso a carico contribuenti. Devo pagarli. Posso fare ricorso? Grazie in anticipo.

1 13 14 15

naviga

cerca

home

naviga

cerca

home