La sanzione comminata da Antitrust a Costa crociere per pubblicità ingannevole

L'Agcm (autorità garante della concorrenza ed il mercato) ha sanzionato la società Costa Crociere per 150.000 euro, colpevole, secondo l'Antitrust, di essersi resa colpevole di pubblicità ingannevole.

Come si legge sul bollettino pubblicato sul sito dell'Autorità, l'azienda si è resa colpevole di aver divulgato, con spot televisivi e promozioni sul web nel periodo che va da novembre 2010 a marzo 2011, informazioni commerciali incomplete e contraddittorie riguardo al prezzo finale applicato per le crociere reclamizzate ed alle condizioni e ai limiti per l'esercizio dei diritti contrattuali dei consumatori.

In particolare le violazioni di Costa Crociere consistono in due azioni.

In primo luogo avrebbe reclamizzato prezzi parziali, omettendo volutamente alcuni costi aggiuntivi rendendo queste informazioni di difficile reperimento.

E' la classica pratica dell'asterisco alla fine della frase relativa a un'offerta commerciale.

Infine, avrebbe esercitato una pratica scorretta nella presentazione online di una polizza assicurativa, che veniva inclusa automaticamente se il cliente non effettuava il deflagging della casella, una pratica che gli utenti abituali Ryanair, per citare l'azienda che fa un uso massiccio di questa tecnica, conoscono molto bene.

Il bollettino dell'Agcm sulle sanzioni per pubblicità ingannevole a Costa Crociere

Di seguito ciò che è stato pubblicato nel bollettino dell'Antitrust: Il procedimento concerne i comportamenti posti in essere dal professionista, consistenti, nell'avere divulgato, attraverso spot televisivi a diffusione nazionale, mediante il sito Internet www.costacrociere.it, ed anche attraverso un volantino pubblicitario relativo alla stagione novembre 2010 - marzo 2011, informazioni commerciali incomplete e contraddittorie riguardo al prezzo finale applicato per le crociere reclamizzate ed alle condizioni e ai limiti per l'esercizio dei diritti contrattuali dei consumatori. In particolare, Costa ha realizzato due pratiche distinte:

  1. modalità ingannevoli ed omissioni informative in merito al prezzo effettivo delle crociere e alle loro condizioni di fruibilità;
  2. offerta on line del servizio accessorio consistente in una polizza assicurativa opzionale mediante un sistema automatico di preselezione.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la sanzione comminata da antitrust a costa crociere per pubblicità ingannevole.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.