Artigiano protestato - Impossibilità ad incassare un assegno

Sono un artigiano protestato quindi senza un conto corrente: ricevuto un assegno in pagamento oltre 1500 euro le banche si oppongono al cambio allo sportello. Possono rifiutare il cambio di un assegno? Se non possono rifiutarsi cosa devo fare?

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su artigiano protestato - impossibilità ad incassare un assegno.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • molly 6 novembre 2013 at 19:29

    Grazie per la risposta velocissima. In realtà si tratta di un bonifico in circolarità. L'azienda per cui ho lavorato paga tramite bonifico su conto corrente (che ad eccezione di quello ditta non possiedo e non posso aprire perché protestata) o bonifico in circolarità da riscuotere presso una delle filiali della banca con cui ho il debito.La cifra di cui stiamo parlando è inferiore ai 1000 € ( sono 300 € per me però importanti per poter pagare l'affitto di casa). Ho già comunicato all'azienda la difficoltà nell'incassarlo, ma non utilizzano altre modalità di pagamento.

    • Simonetta Folliero 6 novembre 2013 at 21:05

      In questo caso non vedo come possano impedirle di riscuotere il bonifico in circolarità.

    1 2