Il protesto per assegno emesso dopo revoca di sistema ha valenza diversa da quello per mancanza di provvista

In realtà la sua è stata una fortuna: se non le fosse stata revocata l'autorizzazione ad emettere assegni, l'assegno sarebbe stato messo all'incasso. Ben difficilmente la banca avrebbe accettato ed adempiuto, infatti, alla revoca del pagamento di un assegno evidentemente post datato. Anche perché la revoca non ha alcun valore se inviata via fax.

E quindi, in mancanza di provvista sarebbe stato protestato con codice 20.

La denuncia di truffa non le avrebbe evitato il protesto neanche se fosse stata presentata prima.

Non è comunque prevista riabilitazione per codice 17 - Assegno emesso in data posteriore a quella di iscrizione in archivio di sanzioni e divieti comportanti interdizione all'emissione di assegni (articolo10-bis, lettera C., legge 386/90)

10 ottobre 2012 · Ludmilla Karadzic

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca