Pensare alle acque e ai pesci

Ricercatori canadesi, inglesi e tedeschi hanno trovato residui di sostanze farmaceutiche e di prodotti di cura corporea nei fiumi e nei laghi, in particolare agenti di protezione solare, disinfettanti, ormoni e fiatati (utilizzati per dare al prodotto un'apparenza brillante e fluida). La forte diminuzione dei pesci nei corsi d'acqua si spiega in particolare con il"cocktail chimico" sempre più variato che vi viene scaricato. I cosmetici e i prodotti di igiene corporea non sono i principali responsabili, ma contribuiscono al problema dato il loro grande impiego.

Briciole di pane - navigare a ritroso nelle sezioni

debiti origine conseguenze tutele
tutela consumatori
tutela consumatori - vizi della cosa venduta garanzie e recesso - consumismo responsabile
consumismo responsabile – proteggere la propria salute e quella del pianeta
11

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su pensare alle acque e ai pesci. Clicca qui.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altri contenuti suggeriti da Google

Struttura del sito ed altre info