Quando è possibile far valere i vizi della notifica di un atto?

I vizi della notifica di un atto determinato possono essere contestati impugnando l'atto successivo.

Ad esempio può accadere che:

  1. l'Ente creditore notifica in modo irregolare un avviso di accertamento;
  2. il contribuente non riceve tale avviso di accertamento e non paga;
  3. successivamente, in conseguenza del mancato pagamento, Equitalia notifica la cartella esattoriale;
  4. il contribuente può impugnare la cartella esattoriale eccependo la nullità della notifica dell'avviso di accertamento.

Per porre una domanda sulla notifica, le modalità ed i vizi di notifica, il pagamento e la dilazione della cartella esattoriale; sul pignoramento esattoriale, il fermo amministrativo e l'iscrizione ipotecaria; e su qualsiasi argomento correlato all'articolo, clicca qui.

28 agosto 2013 · Antonella Pedone

Briciole di pane - navigare a ritroso nelle sezioni

debiti origine conseguenze tutele
origine dei debiti
cartelle di pagamento
notifica della cartella esattoriale e degli atti impositivi in generale
notifica delle cartelle esattoriali – la procedura

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su quando è possibile far valere i vizi della notifica di un atto?. Clicca qui.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altri contenuti suggeriti da Google

Struttura del sito ed altre info