Piccolo prestito Inps gestione magistrale

La prestazione, riservata agli iscritti ex Enam, consiste nella concessione di un prestito il cui importo non può eccedere quello di due mensilità dello stipendio in godimento, comprensive degli assegni a carattere continuativo e fisso. Il debito è estinguibile in ventiquattro rate mensili.

Sull'importo di ciascun prestito saranno trattenute anticipatamente:

  • una quota pari all'1% dell'importo lordo del prestito per spese di amministrazione e fondo di garanzia
  • l'ammontare degli interessi al tasso annuo dell'1,50%

La concessione di un nuovo prestito è subordinata all'estinzione di quello precedente.

Non è consentito il cumulo con piccoli prestiti concessi da altri Enti.

Possono richiederlo iscritti che devono essere in attività di servizio e a non meno di due anni dal collocamento a riposo.

Il prestito può essere richiesto per le seguenti motivazioni:

  • nascita o adozione figli;
  • matrimonio proprio o dei figli;
  • decesso familiari;
  • malattie gravi proprie o dei familiari;
  • acquisto della casa di abitazione;
  • manutenzione straordinaria della casa di abitazione;
  • mutuo in corso per l'acquisto dell'unica casa di proprietà;
  • cure odontoiatriche proprie o dei familiari a carico;
  • trasferimento di residenza;
  • acquisto automobile;
  • frequenza Università propria o dei figli;
  • eventi straordinari che hanno determinato al richiedente uno stato particolare di necessità.

La domanda, corredata da tutta la documentazione richiesta, deve essere inviata esclusivamente in via telematizzata, come previsto dalla Determinazione presidenziale n. 95/2012. Il manuale utente disponibile in Documentazione (vedi piè di pagina) illustra come fare. Si ricorda che le domande con documentazione incompleta sono rigettate.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su piccolo prestito inps gestione magistrale.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.