Come riuscire ad ottenere un prestito se si rientra nella categoria dei cattivi pagatori

E' possibile per un consumatore che rientra nella categoria dei cattivi pagatori riuscire ad ottenere un prestito economico da una banca o da una finanziaria? Affrontiamo la questione.

Come affrontato diverse volte negli interventi sul blog, la cosa peggiore che possa accadere è quella di essere segnalati come cattivi pagatori.

Purtroppo basta molto meno di quello che si potrebbe pensare: è sufficiente non pagare una rata di un mutuo o di un altro finanziamento già in essere o aver mancato di pagare (o averlo fatto in ritardo) le bollette delle utenze domestiche.

In questo casa sarà ancora più difficile riuscire ad ottenere un finanziamento dalla banca, specialmente se si richiede senza una busta paga. Il motivo è presto detto: le banche tendono ad evitare i cosiddetti clienti rischiosi per non correre il rischio di trovarsi con delle sofferenze bancarie in più rispetto a quelle che già hanno.

In questo caso specifico il consiglio è quello di affidarsi ad un bravo consulente finanziario che possa analizzare a fondo la situazione ed indirizzare il cliente nella direzione più opportuna da seguire. Un'alternativa è quella di approfittare dei cosiddetti prestiti tra privati come abbiamo già brevemente accennato poco sopra.

Da segnalare, anche, i prestiti cambializzati, ossia dei particolari finanziamenti che vengono erogati in seguito all'erogazione di cambiali.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su come riuscire ad ottenere un prestito se si rientra nella categoria dei cattivi pagatori.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.