Conclusioni - Cosa non deve fare il cliente per potersi avvalere della prescrizione presuntiva del credito vantato dal professionista

Ed allora, quando il professionista ci notifica una parcella esosa a integrazione di quanto già in precedenza versato a saldo per la prestazione resa più di tre anni prima, se si ha intenzione di eccepire l'intervenuta prescrizione presuntiva del credito, non bisogna mai contestare l'entità della pretesa, né scrivere pietose e-mail o lettere al creditore promettendo il pagamento appena possibile.

Il solo comportamento che ci mette al riparo dal rischio di essere poi costretti dall'Autorità giudiziaria a versare l'importo che il professionista reclama è quello di restare in silenzio, nella consapevolezza che ogni parola, scritta o orale, può ritorcersi contro di noi. Se proprio non riusciamo a tollerare l'odiosa e tardiva pretesa, limitiamoci a replicare che nulla è dovuto, essendo stati gli onorari integralmente corrisposti in contanti, come richiesto, al tempo in cui fu resa la prestazione. Se c'era qualcuno con noi quando abbiamo saldato la parcella, possiamo aggiungere anche che provvederemo a segnalare al fisco l'omessa emissione contestuale della fattura ...

2 ottobre 2014 · Ludmilla Karadzic

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su conclusioni - cosa non deve fare il cliente per potersi avvalere della prescrizione presuntiva del credito vantato dal professionista.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • guido2 18 ottobre 2014 at 22:45

    Salve io o 1 debito con la findomestic di 6000 euro fatto nel 2003, poi o altri debiti fatti nel 2004 banche , e poi cosa più grossa equitalia 47000 mila euro debiti amministrativi Per causa protesti assegni , chi il creditore è la prefettura . Tutti debiti causati dalla ditta , che avevo . Già condannato penalmente a tre anni già pagato . Ora io voglio oltre 1 consiglio , ma la prescrizione non c'è verso grazie

    • Ludmilla Karadzic 19 ottobre 2014 at 10:54

      Si tratta di uno sfogo o di una domanda?