Disconoscimento di firma falsa - non c'è prescrizione

La parte che sostenga la non autenticità della propria apparente sottoscrizione non è tenuta ad attendere di essere evocata in giudizio da chi affermi una pretesa sulla base del documento per poi operare il disconoscimento ai sensi ed agli effetti degli articoli 214 e seguenti del codice di procedura civile ma può legittimamente assumere l'iniziativa del processo onde vedere accertata, secondo le ordinarie regole probatorie, la non autenticità di detta sottoscrizione, nonché per sentir accogliere quelle domande (risarcimento del danno, nullità del contratto, etc..) che postulino tale accertamento.

Pertanto, il giudizio di disconoscimento non è soggetto a prescrizione ma la domanda, a seconda della sua natura, e quindi il relativo diritto, potrebbe essere esercitato in un periodo circoscritto nel tempo.

9 gennaio 2013 · Simone di Saintjust

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su disconoscimento di firma falsa - non c'è prescrizione. Clicca qui.

Stai leggendo Disconoscimento di firma falsa - non c'è prescrizione Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 9 gennaio 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria debiti prescrizione e decadenza - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info