Prescrizione e decadenza dei crediti contributivi

Prescrizione dei crediti contributivi e decadenza per la notifica di accertamenti e cartelle

In questo articolo si discute della prescrizione dei crediti contributivi, dei termini di decadenza per la notifica degli avvisi di accertamento e per la notifica della cartella esattoriale sempre in riferimento ai crediti contributivi. La Legge 335/95 (entrata in vigore il 17 agosto 1995) ha modificato i termini di [ ... leggi tutto » ]

Termini di prescrizione per contributi successivi al 1 gennaio 1996

Le contribuzioni di previdenza e di assistenza sociale obbligatoria si prescrivono nei seguenti termini: a) dieci anni per le contribuzioni di pertinenza del Fondo pensioni lavoratori dipendenti e delle altre gestioni pensionistiche obbligatorie, compreso il contributo di solidarietà previsto dall'articolo 9-bis, comma 2, del decreto-legge 29 marzo 1991, numero [ ... leggi tutto » ]

Termini di prescrizione per contributi anteriori al 1 gennaio 1996

Per le contribuzioni relative a periodi precedenti al 1 gennaio 1996 (data fissata dalla legge 335/95 per la decorrenza del nuovo termine di prescrizione di cinque anni, in luogo del vecchio termine di dieci anni) bisogna fare le seguenti distinzioni: se è stato compiuto un atto interruttivo prima del [ ... leggi tutto » ]

Termini di prescrizione per contributi minori

I contributi minori (DS, TBC, ENAOLI, SSN, etc) si prescrivono in cinque anni anche a seguito della legge numero 335/1995, in quanto nulla è cambiato rispetto alle precedenti disposizioni. Per i contributi dovuti da artigiani, da esercenti attività commerciali e da lavoratori autonomi iscritti alla Gestione separata si applicano i termini [ ... leggi tutto » ]

Termini di decadenza per la riscossione dei crediti contributivi

Nel procedimento di riscossione mediante ruolo dei crediti contributivi, l'unico termine di decadenza previsto dalla legge riguarda l'obbligo di rendere esecutivo il ruolo. In particolare l'INPS ha l'obbligo di rendere esecutivi i ruoli entro (articolo 25 del Decreto Legislativo numero 46/99): il 31 dicembre dell'anno successivo al termine fissato [ ... leggi tutto » ]

Prescrizione e decadenza dei crediti contributivi - Cosa vuol dire rendere esecutivo il ruolo

Ai sensi dell'articolo 12, comma 4, del DPR numero 602/73 il ruolo (ossia l'elenco dei debitori formato dall'INPS dopo la scadenza dei termini di pagamento) è reso esecutivo mediante la sottoscrizione da parte del titolare dell'ufficio o di un suo delegato. La data in cui il ruolo è reso esecutivo [ ... leggi tutto » ]

Cosa accade se non vengono rispettati i termini di decadenza e prescrizione

Quando i termini di decadenza e prescrizione non vengono rispettati, il debitore può contestare la cartella esattoriale, eccependo l'estinzione del credito preteso, nel caso si tratti di termini di prescrizione. Oppure la decadenza dal potere di procedere alla riscossione coattiva tramite ruolo, nel caso si tratti di termini di decadenza. [ ... leggi tutto » ]

Note su prescrizione e decadenza dei crediti contributivi

Articolo 12 Formazione e contenuto dei ruoli: comma 1.  "L'ufficio competente forma ruoli distinti per ciascuno degli ambiti territoriali in cui i concessionari operano. In ciascun ruolo sono iscritte tutte le somme dovute dai contribuenti che hanno il domicilio fiscale in comuni compresi nell'ambito territoriale cui il ruolo si [ ... leggi tutto » ]