Prescrizione e decadenza dei debiti - L'esempio fiscale

Per comprendere quanto certi tempi di conservazione siano rilevanti è opportuno fare riferimento all'ambito fiscale. Con l'avvertenza che, per il pagamento di alcuni tributi - le imposte sui redditi, l'Iva e l'Ici, ad esempio - è bene prolungare di due anni il tempo previsto per la loro conservazione, considerato che spesso vengono prorogati i termini per il relativo controllo.

Per i contribuenti che non si sono avvalsi delle sanatorie previste dalla legge 289/2002 (Finanziaria 2003) i termini per l'accertamento, di cui ai Dpr 600/73 e 633/72, sono stati prorogati di due anni.

A partire dall'anno 2003 siapplicano i normali termini di accertamento. Gli avvisi di accertamento vanno notificati, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre del quarto anno successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione.

In caso di omessa presentazione della dichiarazione o di presentazione di dichiarazione nulla, l'avviso di accertamento può essere notificato fino al 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui la dichiarazione avrebbe dovuto essere presentata. Il 31 dicembre 2008 è dunque scaduto il termine per l'accertamento nei confronti dei contribuenti che avevano presentato nei termini, nell'anno 2004, la dichiarazione dei redditi, dell'Iva o dell'Irap, modello Unico 2004 compreso. Per le dichiarazioni relative all'anno 2008, da presentare nel 2009, i termini per l'accertamento scadranno il 31 dicembre 2013.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su prescrizione e decadenza dei debiti - l'esempio fiscale.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • franco oliva 16 luglio 2011 at 15:33

    salve , mi è arrivato la differenza ici del 2003 da pagare 178 € e anche già pagato , chiedo se e giusto che dovevo pagare dopo 8 anni , cosa posso fare adesso ? posso richiedere i 178 € indietro ? grazie della vostra risposta

    • dott. Emanuele Perrotta 16 luglio 2011 at 16:43

      Ciao Franco. Il tuo quesito andrebbe riproposto nella sezione "tasse e cartelle esattoriali" del forum di indebitati.it.

      La registrazione al forum è da noi gradita, ma non è necessaria per poter ottenere risposta. Potrai inserire il tuo quesito e leggere la risposta degli esperti anche come semplice ospite visitatore, non registrato.

    1 2 3 4