La decorrenza della prescrizione

La prescrizione per i ratei di pensione già disposti e messi in pagamento e per gli assegni familiari su pensioni decorre:

  • per le somme liquidate come arretrati e non soggetti a trattenute, dal giorno in cui tali somme sono state poste in pagamento;
  • per le somme liquidate come arretrati ed accantonate in attesa di dichiarazione dell'interessato circa l'eventuale assoggettamento a trattenute, dalla data di richiesta da parte della Sede Inps della dichiarazione necessaria;
  • per le rate correnti, dal primo giorno del mese cui la singola rata mensile si riferisce;
  • per la tredicesima rata di pensione, dal 1° dicembre dell'anno cui si riferisce;
  • per il rateo di tredicesima spettante per cessazione del diritto a pensione, dalla data in cui si è verificato l'evento che ha causato la cessazione.

Il diritto patrimoniale generico dell'assicurato al trattamento pensionistico si prescrive con il decorso del termine ordinario di dieci anni dalla data di presentazione della domanda amministrativa. Pertanto nell'ipotesi di domanda di pensione o di ricostituzione con decorrenza anteriore a quella di presentazione della relativa domanda, andranno corrisposte le sole mensilità maturate fino al limite dei dieci anni anteriori alla data della presentazione della domanda. Le rate precedenti sono prescritte a favore dell'Istituto.

Nel caso di presentazione della domanda da parte degli eredi la prescrizione è sempre quella ordinaria di dieci anni. Nel caso in cui si sia pagato il capitale si applica sui singoli ratei e sugli eventuali oneri accessori sempre la prescrizione decennale.

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la decorrenza della prescrizione. Clicca qui.

Stai leggendo La decorrenza della prescrizione Autore Paolo Rastelli Articolo pubblicato il giorno 21 agosto 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 14 gennaio 2017 Classificato nella categoria prescrizione contributi previdenziali ed assistenziali - indebiti pensionistici INPS - fondo di garanzia crediti lavoro . Inserito nella sezione prescrizione dei debiti Numero di commenti e domande: 0

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info