Revirement in Corte di cassazione - Quinquennale la prescrizione delle cartelle esattoriali per debiti erariali

Il diritto alla riscossione delle sanzioni amministrative pecuniarie previste per la violazione di norme tributarie, derivante da sentenza passata in giudicato, si prescrive entro il termine di dieci anni, mentre, se la definitività della sanzione non deriva da un provvedimento giurisdizionale irrevocabile vale il termine di prescrizione di cinque anni, atteso che il termine di prescrizione entro il quale deve essere fatta valere l'obbligazione tributaria principale (nel caso di specie, concernente cartelle esattoriali originate da crediti erariali) e quella accessoria relativa alle sanzioni non può che essere di tipo unitario.

Questo il principio enunciato dai giudici della Corte di cassazione nell'ordinanza 12715/16.

15 luglio 2016 · Giorgio Valli

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su revirement in corte di cassazione - quinquennale la prescrizione delle cartelle esattoriali per debiti erariali.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.