Crediti contributivi e decesso del contribuente

Se il decesso è avvenuto prima dell'iscrizione a ruolo e non è stato comunicato alla sede Inps, l'erede può chiedere lo sgravio della parte di contributi richiesta per il periodo successivo al decesso.

Se il decesso è avvenuto dopo l'iscrizione a ruolo:

  • nessuno sgravio deve essere effettuato se l'eredità è stata accettata senza beneficio di inventario;
  • se gli eredi hanno accettato l'eredità con beneficio di inventario o hanno rinunciato all'eredità stessa, l'apertura della procedura di eredità giacente, presso il Tribunale, va segnalata direttamente all'esattoria. Nessun provvedimento deve essere effettuato da parte delle sedi Inps.

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su crediti contributivi e decesso del contribuente. Clicca qui.

Stai leggendo Crediti contributivi e decesso del contribuente Autore Paolo Rastelli Articolo pubblicato il giorno 17 agosto 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 14 gennaio 2017 Classificato nella categoria cartella esattoriale - prescrizione e decadenza Inserito nella sezione prescrizione dei debiti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info