Sanzioni ed interessi applicabili per omesso pagamento degli importi riportati in cartella esattoriale

La misura annua degli interessi è determinata, da ciascun ente impositore, nei limiti di tre punti percentuali di differenza rispetto al tasso di interesse legale. Gli interessi sono calcolati con maturazione giorno per giorno con decorrenza dal giorno in cui sono divenuti esigibili.

Interessi nella stessa misura spettano al contribuente per le somme ad esso dovute a decorrere dalla data dell'eseguito versamento.

Le sanzioni, invece, sono rimaste invariate.

Per fare una domanda su questo articolo,  sul contenzioso tributario, su fisco e tasse in genere, sulle cartelle esattoriali clicca qui.

9 agosto 2013 · Paolo Rastelli

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su sanzioni ed interessi applicabili per omesso pagamento degli importi riportati in cartella esattoriale. Clicca qui.

Stai leggendo Sanzioni ed interessi applicabili per omesso pagamento degli importi riportati in cartella esattoriale Autore Paolo Rastelli Articolo pubblicato il giorno 9 agosto 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 16 marzo 2017 Classificato nella categoria tasse e imposte - prescrizione e decadenza Inserito nella sezione prescrizione dei debiti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

1 2

Contenuti suggeriti da Google

Altre info