Rimborso agli aventi diritto delle somme relative alle polizze assicurative dormienti

Come possono accedere al rimborso gli aventi diritto delle somme relative alle polizze assicurative dormienti.

Come accennato, sono migliaia i risparmiatori che non hanno potuto riscuotere le polizze assicurative (stipulate magari anche dai loro genitori) perché trascorsi più di due anni dalla morte dell'assicurato.

Parliamo, ancora, delle cosiddette polizze assicurative dormienti, i cui soldi sono appunto stati trasferiti al Fondo dormienti, senza possibilità di essere risvegliate.

Qualcosa è cambiato con il governo Monti, che ha portato il termine di prescrizione delle polizze vita da 2 a 10 anni, così che restasse più tempo per recuperare i soldi di una polizza vita scaduta e dimenticata.

Ma c'è un limite: la nuova normativa si applica, infatti, solo alle nuove polizze assicurative.

Per quelle già emesse, scadute e già devolute al Fondo, è possibile chiedere che vengano "risvegliate", presentando l'apposita domanda.

Fino al 1° luglio 2016 è possibile inviare la domanda.

Per prima cosa è necessario chiedere alla compagnia assicurativa l'attestazione in cui dichiara di aver devoluto la polizza al Fondo dormienti.

Hanno, comunque, diritto al rimborso le polizze prescritte che soddisfano queste condizioni:

  • La scadenza della polizza (o la morte dell'intestatario) deve essere avvenuta dopo il 1° gennaio 2006;
  • La prescrizione di questo diritto deve essere avvenuta prima del 1° luglio 2010;
  • La compagnia che ha venduto la polizza deve aver rifiutato il pagamento del capitale, perché la polizza era prescritta e già trasferita al Fondo dormienti.

La domanda può essere consegnata a mano oppure inviata tramite raccomandata A/R all'indirizzo: Consap Spa - Gestione polizze dormienti, Via Yser, 14 - 00198 Roma.

La domanda può essere inoltrata anche online, ma solo con posta elettronica certificata, al seguente indirizzo Pec consap@pec.consap.it.

Sul plico deve essere apposta sempre la dicitura "legge n. 388/2000, articolo 148, comma 1 – D.M. 28/05/2005 art. 7 – Gestione Polizze Dormienti".

Per altro con la Pec è possibile inviare solo la domanda ma non il resto della documentazione.

Per sapere se la richiesta è andata a buon fine bisognerà aspettare la fine di febbraio 2017 quando il Ministero indicherà chi avrà diritto al pagamento e con che percentuale (il pagamento avverrà entro la fine di marzo 2017).

Il Ministero dello Sviluppo economico ha stanziato 3,5 milioni di euro destinati ai rimborsi.

Se la domanda sarà accolta, però, verrà pagato solo il 70% dell'importo della polizza.

In più, se le richieste saranno superiori alle risorse disponibili si procederà a un rimborso parziale anche della quota del 70%.

Il tempo non è tanto: la prima cosa da fare, perciò, è chiedere alla compagnia assicurativa l'attestazione in cui dichiara di aver devoluto la polizza al Fondo dormienti.

Senza questo documento, infatti, non è possibile richiedere il rimborso.

Di seguito, invece, il modulo per presentare la domanda di rimborso.

Modello opposizione trasmissione ad Agenzia entrate dati spese sanitarie per dichiarazione precompilata

Ecco, invece, l'allegato per gli Ulteriori Richiedenti.

Modello opposizione trasmissione ad Agenzia entrate dati spese sanitarie per dichiarazione precompilata

Come detto, ribadiamo che gli Intermediari (compagnie assicuratrici, banche, o altri soggetti che esercitano l'assicurazione sulla vita) sono tenuti al rilascio dell'attestazione (in cui si dichiara di aver devoluto la polizza al Fondo dormienti) di cui all'art. 1 del D.P.R. 22 giugno 2007, n. 116 disponibile di seguito.

Modello opposizione trasmissione ad Agenzia entrate dati spese sanitarie per dichiarazione precompilata

L'attestazione deve essere compilata in ogni sua parte.

Per qualsiasi chiarimento, è possibile chiamare il numero 06.85796444 attivo da lunedì a venerdì dalle ore 9 alle 17 o scrivere alla mail polizzedormienti@consap.it (da non utilizzare per l'invio delle istanze).

15 novembre 2016 · Gennaro Andele

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su rimborso agli aventi diritto delle somme relative alle polizze assicurative dormienti.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.