Poker on line: per Adoc vince solo il banco! spesa media di 600 euro annui, 530 mila i giocatori abituali, più di 350 milioni di euro l'anno il volume d'affari

Secondo un'indagine dell'Adoc, nell'ultimo anno circa 2 milioni di italiani hanno partecipato, almeno una volta, a un gioco d'azzardo online. Secondo l'Associazione, circa un quarto gioca regolarmente sui casinò virtuali esteri.

“Stimiamo in circa 530 mila i giocatori d'azzardo online abituali - dichiara Carlo Pileri, Presidente dell'Adoc - che regolarmente partecipano ai giochi dei casinò virtuali sui siti esteri. Con una spesa media pro capite, l'anno, di circa 600 euro. Complessivamente il giro d'affari annuo del poker online è si attesta su almeno 350 milioni di euro. Una mania che attira sempre più cittadini, tanto che nell'ultimo anno il numero delle visite ai casinò virtuali è aumentato del 25%. Ma i rischi, oltre alle perdite economiche, sono molti, dato che il gioco può diventare una malattia.”

Per l'Adoc, difatti, circa 16 mila giocatori italiani sono considerati “gioco-dipendenti”.

“Il 3% dei giocatori abituali possono essere considerati “patologici” - continua Pileri - da vizio il gioco si è trasformato in malattia e dipendenza. Rispetto al gioco tradizionale, inoltre, la versione online produce un'assuefazione più rapida e difficilmente curabile, dato che è possibile accedere al gioco 24 ore su 24, si mantiene l'anonimato e si ha una percezione distorta del denaro speso. Tanto che, secondo le nostre stime, il debito medio contratto dai giocatori patologici si attesta sui 10-12 mila euro, ma si toccano punte anche di 30-40 mila euro. Oltre a provocare seri disagi familiari, sociali e psicologici. E' un dato da tenere in conto al momento della legalizzazione del poker online.”

30 agosto 2008 · Patrizio Oliva

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su poker on line: per adoc vince solo il banco! spesa media di 600 euro annui, 530 mila i giocatori abituali, più di 350 milioni di euro l'anno il volume d'affari.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.