Imposta di registro agevolata e piani urbanistici particolareggiati

In tema di imposta di registro può godere dell'aliquota agevolata all'1% prevista per i trasferimenti di immobili situati in aree soggette a piani urbanistici particolareggiati comunque denominati soltanto l'acquirente dell'immobile che proceda direttamente all'utilizzazione edificatoria dell'immobile stesso entro 5 anni dall'acquisto: “la disposizione agevolativa, ispirata alla ratio di diminuire per l'acquirente edificatore il primo costo di edificazione connesso all'acquisto dell'area, appare infatti di stretta interpretazione, ai sensi dell'articolo 14 delle preleggi, e sarebbe sospetta di incostituzionalità se il predetto beneficio potesse essere ricollegato alla tempestività dell'attività edificatoria di un successivo acquirente” (C.Cass. sent. numero 13173 del 25 luglio 2012)

13 settembre 2012 · Giorgio Valli

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su imposta di registro agevolata e piani urbanistici particolareggiati. Clicca qui.

Stai leggendo Imposta di registro agevolata e piani urbanistici particolareggiati Autore Giorgio Valli Articolo pubblicato il giorno 13 settembre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 4 marzo 2017 Classificato nella categoria imposta di registro acquisto vendita casa e prezzo valore Inserito nella sezione fisco, tributi e contributi del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info